Mercoledì delle Ceneri. Inizia la grande Quaresima

21/02/2012 - L'origine del Mercoledì delle ceneri è da ricercare nell'antica prassi penitenziale.

La celebrazione delle ceneri nasce a motivo della celebrazione pubblica della penitenza, costituiva infatti il rito che dava inizio al cammino di penitenza dei fedeli che sarebbero stati assolti dai loro peccati la mattina del giovedì santo. Lo spirito comunitario di preghiera, di sincerità cristiana e di conversione al Signore, che proclamano i testi della Sacra Scrittura, si esprime simbolicamente nel rito della cenere sparsa sulle nostre teste, al quale noi ci sottomettiamo umilmente in risposta alla parola di Dio.La semplice ma coinvolgente liturgia del mercoledì delle ceneri conserva questo duplice significato che è esplicitato nelle formule di imposizione: "Ricordati che sei polvere, e in polvere ritornerai" e "Convertitevi, e credete al Vangelo". Adrien Nocent sottolinea che l'antica formula (Ricordati che sei polvere...) è strettamente legata al gesto di versare le ceneri, mentre la nuova formula (Convertitevi...) esprime meglio l'aspetto positivo della quaresima che con questa celebrazione ha il suo inizio. Lo stesso liturgista propone una soluzione rituale molto significativa: "Se la cosa non risultasse troppo lunga, si potrebbe unire insieme l'antica e la nuova formula che, congiuntamente, esprimerebbero certo al meglio il significato della celebrazione: "Ricordati che sei polvere e in polvere tornerai; dunque convertiti e credi al Vangelo".

I cristiani sono chiamati in questo giorno a rispettare il digiuno e l'astinenza delle carni.
Questo è il tempo per tutti adatto per la salita al monte santo della Pasqua.





Questo è un articolo pubblicato il 21-02-2012 alle 09:45 sul giornale del 22 febbraio 2012 - 982 letture

In questo articolo si parla di giacomo campanile

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/vuB