Ultima udienza Benedetto XVI, i provvedimenti per mobilità e viabilità

3' di lettura 26/02/2013 - L’Agenzia per la Mobilità comunica: per far fronte all’affluenza dei fedeli a piazza san Pietro, nel giorno dell’ultima udienza di papa Benedetto XVI, 27 febbraio, sono state messe a punto misure per garantire facilità di spostamento ai fedeli riducendo al minimo l’impatto sulla città, “in un giorno feriale che non può prevedere ampie zone di chiusura al traffico privato e ai trasporti pubblici”.

Il modello organizzativo è stato deciso in una riunione in Campidoglio fra tutte le autorità coinvolte, presenti tra gli altri il sindaco Gianni Alemanno e l’assessore alla Mobilità Maria Spena.

Poche dunque le modifiche alla viabilità e ai percorsi dei mezzi pubblici: chiusa al traffico via della Conciliazione (tratto via della Traspontina – piazza San Pietro), capolinea provvisorio su Lungotevere in Sassia per le linee bus 40 e 62 provenienti da Termini e piazza Bologna.

Confermata l’organizzazione messa in campo per gli ultimi Angelus del 17 e 24 scorsi, con la Polizia locale di Roma Capitale a gestire chiusure e stop alla viabilità. Tre i “nodi strategici”: Termini, Ottaviano e Lungotevere in Sassia. Un ruolo decisivo lo avrà la linea A della metropolitana, in funzione a pieno regime per garantire lo spostamento dei fedeli in pochi minuti tra Termini e Ottaviano, a pochi passi da San Pietro. Ai due estremi del percorso (nodo Termini e fermata Ottaviano) assistenti Atac, volontari della Protezione civile (capitolina e regionale) e agenti di Polizia locale daranno aiuto e orientamento ai viaggiatori. Sugli stessi punti, e sul Lungotevere (altezza ospedale Santo Spirito), anche i volontari della mobilità e gli ispettori Atac.

Potenziate le linee bus 40 e 64 verso il Vaticano tra le 7 e le 14. Alle vetture di queste due linee si aggiungeranno trenta navette (dieci in più rispetto alle due domeniche precedenti) per fare la spola senza fermate tra Termini e Lungotevere in Sassia. I bus partiranno dai capolinea di piazza dei Cinquecento (corsie I e M). I passeggeri avranno a disposizione biglietterie mobili per fare velocemente il biglietto. Attive le navette gratis per il trasporto disabili, messe a disposizione dall'Assessorato capitolino alle Politiche sociali. Le vetture sono quattro: due in partenza da via Giolitti (Termini), una dalla stazione Tiburtina (parcheggio Tibus) e una in via delle Cave Ardeatine (Stazione Ostiense). Le navette per i disabili viaggiano dalle 7.30 alle 10 e, terminata l'udienza, prelevano i passeggeri da punti variabili in funzione della presenza dei fedeli sulla piazza (per informazioni, chiamare il numero verde 800033929.

Lungo i percorsi, sui convogli e alle fermate saranno al lavoro squadre di ispettori e agenti della security Atac, dalle 7 al termine dell’evento, per vigilare sui flussi del fedeli, in particolare agli accessi e alle uscite delle stazioni. Per ogni evenienza ci saranno i servizi sanitari di Ares 118, coadiuvati dagli infermieri di primo intervento che operano abitualmente alle fermate metro.

I pullman privati, infine, potranno sostare al parcheggio del Terminal Gianicolo, a quello di largo Cardinal Micara (via Gregorio VII, 80 posti che il 28/2 sono riservati ai soli pullman) e sui 30 posti in via Nuova delle Fornaci.






Questo è un articolo pubblicato il 26-02-2013 alle 20:27 sul giornale del 27 febbraio 2013 - 1432 letture

In questo articolo si parla di roma, Comune di Roma, papa Benedetto XVI., udienza papale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/JZy