Roma: sport, grappling, premiato il giovane sambenedettese Fazzini

1' di lettura 20/12/2015 - Il 13 dicembre, presso il Palazzetto del “Palaolgiata” a Roma, nell’ambito dello svolgimento dell’ottava Coppa Italia della “FIGMMA”, Federazione Italiana Grappling Mixed Martial Arts, il ventiduenne Edoardo Fazzini si è classificato al primo posto nella categoria cintura bianca/62-66 Kg, imponendosi su avversari giunti nella Capitale da tutta la penisola.

Il giovane sambenedettese, praticante da solo un paio d’anni della specialità del Grappling, stile di lotta il cui scopo è la sottomissione tramite leve articolari e pressioni dolorose, è riuscito ad ottenere questo
importante riconoscimento, colorando l’Urbe almeno per un pomeriggio di rossoblù. “Sono molto soddisfatto di questo risultato, frutto di dedizione ed impegno quotidiano, che dedico ai miei infaticabili allenatori Guido Mascitti e Alessandro Massari ed a tutta la compagine della RobyCamp, il mio gruppo sportivo di appartenenza, creato molti anni fa dal fondatore Roberto Olivieri.

Degni di nota sono stati anche i piazzamenti a podio di Andrea Tommolini, terzo nelle categorie di Serie C e Juniores A/71 Kg, e di Nicole Liotti, allieva arrivata seconda nella categoria cadetti
femminili/65 Kg. In questi anni tutti e tre i medagliati si sono allenati presso il Centro Sportivo S22 Training Crew ASD, sito in Via Sicilia 22/A, a pochi passi dal centro di San Benedetto del Tronto, una palestra
polifunzionale, aperta dalla mattina alla sera, sei giorni su sette, con personale qualificato nel tenere corsi di Brazialian Jiu Jitsu, W.O.D.

Training, ma anche di pugilato, difesa personale e ginnastica posturale, oltre che di Grappling.








Questo è un articolo pubblicato il 20-12-2015 alle 13:16 sul giornale del 21 dicembre 2015 - 856 letture

In questo articolo si parla di forza italia, sport, articolo, stefano muzi, grappling San Benedetto del Tronto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/arPQ