Candidati Roma 2021: inizia il toto-nomi

2' di lettura 02/12/2019 - Mancano poco più di quindici mesi alle prossime elezioni amministrative romane e già iniziano a volteggiare voci sui potenziali sfidanti del sindaco uscente Virginia Raggi. Fra i vari nomi che vengono fatti circolare in questi giorni c'è anche quello di un ex grillino di prima ora, ex pupillo di Grillo e Casaleggio pater, primo sindaco ad essere eletto nel Lazio con il Movimento e, infine, ex fedelissimo della Raggi. Credo che abbiate già capito di chi stiamo parlando!

Fabio Fucci, che dal 18 novembre è passato nelle fila della Lega di Matteo Salvini.

In una recente intervista lo stesso Fucci chiarisce le ragioni della sua scelta arrivata dopo mesi in cui aveva più volte manifestato un certo 'imbarazzo' per le recenti scelte del capo politico del Movimento Luigi Di Maio culminate nell'alleanza di governo con il PD di Zingaretti e Renzi che non pochi mal di pancia hanno creato all'interno dei 5stelle.

Ma l'ex sindaco di Pomezia, alla fine, ha deciso di non poter condividere questa nuova stagione politica del Movimento e ha maturato l'idea di lasciare i suoi compagni non senza uno strascico di polemiche proprio a causa delle scelte fatte da Di Maio negli ultimi mesi e che hanno radicalmente cambiato il volto originario del Movimento.

"Della Lega ho avuto modo di apprezzare provvedimenti come il Decreto Sicurezza, la legge sulla Legittima Difesa e Quota 10" racconta Fucci nell'intervista e aggiungendo poi "I grillini hanno fallito la prova dei fatti. In molti casi sono addirittura diventati peggio di chi dicevano di combattere, sconfessando una serie di battaglie storiche e con un attaccamento alla poltrona incredibile. Ora che sono alleati con il 'partito dei mafiosi', come loro stessi lo chiamavano, con il 'partito di Bibbiano', credo davvero che riceveranno il colpo di grazia dagli elettori. Le trattative per formare una nuova coalizione competono ai dirigenti locali ma io guardo con ottimismo alla nascita di un centrodestra unito" conclude Fucci che si rende disponibile sin da subito a cogliere la sfida di riportare Roma ad essere nuovamente la Capitale d'Italia, una città con trasporti efficienti e raccolta differfenziata nella media nazionale, illuminata, pulita e più sicura... anche di notte.






Questo è un articolo pubblicato il 02-12-2019 alle 13:38 sul giornale del 03 dicembre 2019 - 274 letture

In questo articolo si parla di politica, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdw1