Campania: Rifiuti, indagati vicepresidente Campania e assessore Napoli

1' di lettura 05/02/2020 - Si ipotizza il reato di omissione di atti d'ufficio per presunte inadempienze nella gestione del ciclo integrato dei rifiuti.

Omissione di atti d'ufficio per inadempienze nella gestione del ciclo integrato dei rifiuti, da parte degli enti locali. E' il reato ipotizzato dalla procura di Napoli nei confronti di 23 indagati tra i quali il vicepresidente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola, anche assessore all'Ambiente, e Raffaele De Giudice, assessore all'Ambiente del Comune di Napoli. Per ordine dei pm Francesca De Renzis e Giorgio Vanacore, sono stati perquisiti gli uffici della Sapna, la società provinciale per l'ambiente, e dell'Asia, l'azienda speciale di smaltimento del comune di Napoli. ''Questa inchiesta certifica il fallimento di De Luca e del Pd per il caos rifiuti a Napoli e in Campania. Con la Lega e il centrodestra finalmente al governo della Regione, le strade torneranno pulite ed i rifiuti diventeranno calore e ricchezza per i cittadini, non un affare per la malavita". Così il segretario della Lega Matteo Salvini sull'inchiesta dei rifiuti in Campania.






Questo è un articolo pubblicato il 05-02-2020 alle 23:12 sul giornale del 07 febbraio 2020 - 199 letture

In questo articolo si parla di cronaca, edoardo diamantini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfWJ