Lodi: treno deragliato, indagati cinque operai

1' di lettura 08/02/2020 - Omicidio e lesioni, reati ipotizzati a titolo colposo, gli operai che hanno effettuato i lavori di manutenzione sul tratto in cui il treno è deragliato, provocando due morti.

La Procura di Lodi ha iscritto nel registro degli indagati i 5 operai che hanno partecipato ai lavori di manutenzione della linea ferroviaria causando la morte di due macchinisti. Il procuratore Domenico Chiaro ha aperto un fascicolo per disastro ferroviario, omicidio e lesioni, tutti reati ipotizzati a titolo colposo. Arriva dunque una svolta nell'indagine della procura di Lodi sull'incidente che ha coinvolto un Frecciarossa all'altezza di Ospedaletto Lodigiano, provocando la morte dei due macchinisti Giuseppe Cicciù e Antonio Di Cuonzo. Già nella conferenza stampa, gli inquirenti avevano indicato in un "errore umano", consistito nell'avere lasciato uno scambio 'aperto', la possibile genesi dell'incidente.






Questo è un articolo pubblicato il 08-02-2020 alle 00:33 sul giornale del 10 febbraio 2020 - 234 letture

In questo articolo si parla di cronaca, edoardo diamantini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bf3j