Coronavirus, Parlamento a scartamento ridotto

1' di lettura 09/03/2020 - Il Collegio dei questori adotta nuove misure per la prevenzione del contagio.

Lavori a scartamento ridotto per il Parlamento, con l'emergenza coronavirus che comincia a fare sentire i suoi effetti anche nei Palazzi della politica. Così, la Camera ha deciso di restare aperta un solo giorno a settimana, il mercoledì. Lavori limitati anche al Senato. Il Collegio dei questori della Camera, inoltre, ha emanato una serie di misure per la prevenzione del contagio, come ad esempio la chiusura della buvette, storico bar dei deputati che si affaccia sul Transatlantico. Ma anche la cancellazione di tutte le conferenze stampa, per evitare assembramenti di giornalisti, e la disattivazione delle postazioni di lavoro comuni. l'aula della Camera è convocata mercoledì alle 11,30 per la relazione del governo sulla richiesta di scostamento del deficit. Lo stesso giorno si riunirà anche l'aula del Senato, sempre per votare lo scostamento. Solo dopo il via libera dei due rami del Parlamento il governo potrà varare, in deficit, le misure economiche a sostegno di famiglie e imprese per far fronte all'emergenza coronavirus. Serve il via libera a maggioranza assoluta. Ma, dopo il dpcm del governo che estende la zona arancione e l'ordinanza della Regione Lazio che obbliga alla quarantena chi arriva dalla Lombardia e dalle 14 province interessate, è rebus di presenze in aula.






Questo è un articolo pubblicato il 09-03-2020 alle 09:40 sul giornale del 13 marzo 2020 - 202 letture

In questo articolo si parla di politica, edoardo diamantini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bhkV