Covid-19, tornano a salire i casi anche a Roma e nel Lazio, possibile obbligo di mascherina anche all'aperto, da lunedì 5 i test salivari nelle scuole

2' di lettura 02/10/2020 - Tornano a salire i casi di Covid 19 in Italia. Nelle ultime 24 ore – informa l’ ANSA - sono stati registrati 2.548 nuovi casi, incremento che non si verificava da oltre cinque mesi, individuato con un numero di tamponi record: 118.236 circa, 13mila in più del giorno prima. Risale anche l'incremento del numero delle vittime: 24 in un giorno, contro le 16 dell’altroieri , per un totale di 35.918.

Gli oltre 2.500 casi di Covid-19 registrati ieri in Italia possono dipendere, comunque, da piu’ cause, che li rendono, in una certa misura, prevedibili: la ripresa delle attività commerciali dopo l’intervallo estivo (col maggior movimento di trasportatori e operatori economici in genere), il riaffacciarsi del clima autunnale, di per sé piu’ umido (alleato naturale del virus), e, soprattutto, la riapertura delle scuole, avvenuta ormai due settimane fa (14 settembre).

Su questo concorda il fisico Giorgio Sestili, fondatore e fra i curatori della pagina Facebook "Coronavirus: Dati e analisi scientifiche". Tuttavia, rileva l'esperto, "il rapporto fra il numero dei casi e quello dei tamponi eseguiti resta ancora molto basso": come ricordato ultimamente anche dal Presidente dell’ Ordine dei Medici di Roma, Antonio Magi.

Anche nel Lazio, come già è stato in Lombardia, potrebbe arrivare nelle prossime ore l'obbligo di indossare la mascherina all'aperto. La misura riguarderebbe in particolare tutte quelle situazioni in cui il distanziamento sociale non è possibile, e dovrebbe arrivare prima del week- end. andando così a contenere anche possibili contagi nelle zone della movida. L'obbligo in particolare sarà rivolto a tutte le situazioni di presenza di più persone, compresi i raduni familiari. A questo proposito si è ipotizzato in un primo momento anche un possibile ridimensionamento dei partecipanti alle feste e cerimonie, una sorta di numero contingentato: ipotesi però al momento superata dall'adozione obbligatoria della mascherina.

Sono in partenza lunedì 5 ottobre, poi, i test salivari nelle scuole del Lazio, dopo l’ok dell’ Istituto Spallanzani. Il progetto pilota interesserà diversi istituti scolastici. "Partiremo con la sperimentazione del test salivare nelle scuole del Lazio, nel corso dello screening su 800mila studenti", ha spiegato nei giorni scorsi, Francesco Vaia, direttore sanitario dello Spallanzani. "E' un metodo meno invasivo e ci consente di evitare il secondo prelievo", sottolinea Vaia.


di Fabrizio Federici
redazione@vivereroma.org





Questo è un articolo pubblicato il 02-10-2020 alle 09:21 sul giornale del 03 ottobre 2020 - 186 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, Fabrizio Federici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bxxR