Vertice alimentare della FAO

2' di lettura 28/05/2008 -

«La prossima settimana Roma ospiterà un importantissimo vertice della Fao sull\'emergenza alimentare, uno dei problemi chiave che affliggono il continente africano». Lo ha annunciato il sindaco Alemanno durante la \"Giornata per l\'Africa\" di lunedì scorso.

 



«L\'auspicio, in questa Giornata dell\'Africa, è che tra due settimane proprio a Roma si faccia un vero passo avanti perché ogni organizzazione internazionale, ogni governo nazionale e locale, ogni associazione ed organizzazione non governativa, stabilsca una condotta che vada nella direzione di combattere la speculazione sui prezzi degli alimenti, e di creazione delle infrastrutture necessarie a che le grandi risorse africane non vadano disperse».

Proprio pochi giorni fa il Presidente del Senegal Abdoulaye Wade aveva chiesto la soppressione del Fondo per l\'Agricoltura e l\'Alimentazione: \"Nonostante tutti i meriti del suo Direttore generale, è l\'istituzione della Fao a dover essere messa in discussione\", aveva dichiarato Wade, aggiungendo \"L\'attuale situazione è in gran parte un suo fallimento e le sue grida non sortiranno alcun effetto, questa istituzione che svolge attività già affidate ad altri, apparentemente più efficaci, è un pozzo di denaro in gran parte speso per poche operazioni poco efficaci sul terreno\".

Proprio la sproporzione di costo degli interventi della Fao rispetto alle altre organizzazioni non governative, giustificherebbe l\'abolizione dell\'organizzazione dell\'ONU. Wade mette in discussione anche la sua sede, dovrebbe essere trasferita obbligatoriamente in Africa.

L\'emergenza alimentare nel mondo si sta facendo sempre più grave: il raddoppio dei prezzi di grano, mais, riso e soia sta sconvolgendo anche Stati che credevano di aver sconfitto la fame e che temono di ripiombare nella situazione di qualche decennio fa.






Questo è un articolo pubblicato il 28-05-2008 alle 01:01 sul giornale del 28 maggio 2008 - 845 letture

In questo articolo si parla di attualità, roma, Cinzia Mazzarini





logoEV