Diritti umani per tutti, anche per la Chiesa cattolica in Cina

1' di lettura 04/09/2008 -

Dopo il gran finale delle Olimpiadi, il settantatreenne mons. Giulio Jia Zhiguo, vescovo della chiesa cattolica sotterranea di Zhengding (Hebei), è stato nuovamente arrestato mentre si trovava a celebrare nella chiesa di Cristo Re a Wu Qiu.



Il vescovo, che ha già subito vari arresti e periodi di detenzione, si prende cura di un centinaio di bambini orfani e disabili.


Di mons. Giulio Jia Zhiguo non si hanno più notizie, così come pure di altri vescovi della chiesa clandestina in Cina.


Il card. Bagnasco si è lamentato del disinteresse che si ha nei confronti dei cristiani che patiscono persecuzioni, anche da gran parte degli organi di informazione cattolici questo arresto è stato fatto cadere dell\'indifferenza.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 04 settembre 2008 - 891 letture

In questo articolo si parla di chiesa, attualità, giacomo campanile, cina, giulio jia zhiguo





logoEV