‘Roma per Kyoto: soluzioni locali per problemi globali’

2' di lettura 20/09/2008 -

Si sono conclusi a Roma i lavori di \"Life-Roma per Kyoto\", che, in due giorni (18 e 19 settembre), hanno permesso di parlare di ambiente e dei provvedimenti che si possono prendere a livello locale per contrastare l\'inquinamento e il cambiamento climatico.



In Campidoglio si sono ritrovati sindaci e autorità delle principali capitali europee (tra le altre Bruxelles, Dublino, Helsinki, Varsavia, Budapest, Lussemburgo) insieme a rappresentanti delle istituzioni e della comunità scientifica italiana e internazionale, con l\'obiettivo di trovare una strategia comune contro per contrastare il cambiamento climatico.

Quello dell\'inquinamento è un problema di dimensioni \"globali\" che deve essere risolto attraverso varie iniziative a livello locale. Il motivo ispiratore della conferenza è stato proprio questo: \"Tante gocce fanno il mare\", tante iniziative territoriali consentiranno una notevole diminuzione dell\'inquinamento totale.

Il progetto \"Life-Roma per Kyoto\" co-finanziato dalla DG Ambiente della Commissione europea, si propone la stesura di un piano d\'azione per ridurre del 6,5% le emissioni dei gas serra nel territorio comunale entro il 2012, quantificabile in oltre un milione di tonnellate di CO2 equivalenti. Partner del Progetto, la Provincia di Roma, l\'ENEA, l\'Atac, RomaEnergia, RomaNatura e l\'Institute of Technology of Tallaght di Dublino.


Nell\'ambito dell\'accordo UE di condivisione degli oneri, l\'Italia ha preso impegni ben precisi: tra il 2008 e il 2012 dovrà ridurre in media le proprie emissioni di gas-serra al 93,5% dei valori del 1990, con un taglio complessivo del 6,5%.

Diversi i progetti da sperimentare nella Capitale per essere poi proposti su larga scala per valutare l\'efficacia di sistemi di compensazione delle emissioni inquinanti: l\'illuminazione a led di un tratto della pista ciclabile della Magliana (primo esempio in tutta Europa), l\'afforestazione di 12.500 alberi, la valutazione della produttività energetica di impianti fotovoltaici nelle scuole del Municipio XV e negli uffici del Dipartimento X del Comune.


Oltre 60, tra associazioni di categoria, sindacati, società energetiche, agenzie ambientali, hanno sottoscritto volontariamente il Piano d\'azione per il raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni.






Questo è un articolo pubblicato il 20-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 20 settembre 2008 - 1445 letture

In questo articolo si parla di attualità, roma, Cinzia Mazzarini





logoEV