Traffico e smog nemici, del cuore di Roma

2' di lettura 23/09/2008 -

La salute del cuore dei romani è messa a dura prova da stress da traffico e inquinamento ambientale. Nella Capitale, infatti, i ricoveri per emergenze cardiologiche sono stati 25.326 in 12 mesi.

I dati, diffusi in occasione della presentazione di \"RomaCuore\", in programma dal 9 all\'11 ottobre al Centro Congressi Frentani di Roma, sono stati illustrati nel pomeriggio di ieri al Policlinico Umberto I da numerosi specialisti, fra cui Giuseppe Germanò dell\'università La Sapienza di Roma, coordinatore della segreteria scientifica.



Gli ultimi dati parlano di 55.585 persone ricoverate in un anno per emergenze cardiologiche nel Lazio (di cui 53.961 sottoposte a cure per patologie del sistema cardiovascolare e 1.614 a interventi di cardiochirurgia), quasi la metà solo a Roma.

\"Stili di vita sbagliati e aumento delle aspettative di vita fanno crescere il rischio cardiologico. E i numeri fotografano una domanda importante di ricoveri e cure nel Lazio\", sottolineano gli specialisti.

I centri di riabilitazione non sempre sono in grado di offrire al paziente, ricoverato e poi dimesso, l\'assistenza giusta per riprendere a svolgere una vita normale. Di fatto invece la riabilitazione cardiologica è essenziale per rimettere il paziente in carreggiata, dopo un infarto o un ricovero per patologie cardiovascolari.

Gli organizzatori di RomaCuore sottolineano che una persona ricoverata per patologie cardiologiche dovrà smettere di fumare, controllare il colesterolo, non aumentare di peso, ma è anche essenziale che vengano accompagnati nel tempo con una rieducazione delle abitudini di vita.

\"L\'idea potrebbe essere quella di riqualificare gli ospedali, chiusi in base ai provvedimenti presi dalla Regione Lazio per il rientro del deficit sanitario - afferma Germanò - trasformandoli in centri di riabilitazione cardiologica senza ricovero\".






Questo è un articolo pubblicato il 23-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 23 settembre 2008 - 921 letture

In questo articolo si parla di attualità, roma, Cinzia Mazzarini





logoEV