Mozart a S.Sabina di Roma

1' di lettura 29/09/2008 - E\' stata una serata ricca di sugestioni musicali. Siamo parlando del concerto venerdì, 26 settembre 2008 dell\'Orchestra Giovanile Uto Ughi per Roma diretta magistralmente da Bruno Aprea nella magnifica Basilica di Santa Sabina all\'Aventino.

Il programma del concerto è stato tutto mozartiano. Si è partiti sinfonia n. 39 in Mi bemolle maggiore K 543 di Wolfgang Amadeus Mozart, che fa parte del ciclo noto anche come canto del cigno, fu scritta nell\'estate del 1788, una stagione straordinariamente prolifica per l\'autore salisburghese, passando poi per la toccante sinfonia n.40 e arrivando alla sinfonia n. 41 in Do maggiore K 551 è universalmente nota con il nome di Jupiter.

L\'interpretazioni delle sinfonie fatte dal maestro Aprea sono state originali, egli è riuscito a far suonare l\'orchestra giovanile Uto Ughi in modo espressivo con un spessore musicale notevole, senza incorrere in tecnicismi ma sempre considerando la melodia come unica fonte del discorso musicale. La Basilica di Santa Sabina all\'Aventino si è prestata in modo unico alle sinfonie di Mozart il reverbero naturale ammorbidiva i suoni e li faceva pernetrare nell\'animo dell\'ascoltatore. Veramente una serata indimenticabile.








Questo è un articolo pubblicato il 29-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 29 settembre 2008 - 1371 letture

In questo articolo si parla di musica, cultura, giacomo campanile, Mozart





logoEV