SEI IN > VIVERE ROMA > ATTUALITA'
articolo

Turismo in crisi? Via al Parco Tematico su Roma Antica!

2' di lettura
1564

Tra le principali proposte dell\'amministrazione comunale per ridare vota al turismo capitolino, in calo del 5% per le presenze, spunta l\'idea di dar vita ad un \"parco giochi\" a tema sulla Roma Antica.

Si prevede che la nuova struttura potrà richiamare circa 8 milioni di visitatori l\'anno (3 italiani e 5 stranieri), con novemila occupati e un budget d\'investimenti privati intorno ai 600 milioni di euro.

Il parco verrà costruito su un\'area comunale di circa 300 ettari, presumibilmente nella zona nord ovest della città, subito fuori il raccordo, per facilitare l\'arrivo dei turisti dall\'Areoporto di Fiumicino o dal Porto di Civitavecchia.

Dai sondaggi commissionati ci sarebbe un forte gradimento soprattutto da parte di russi, spagnoli e cinesi. Meno interessati giapponesi, tedeschi e statunitensi, anche per il cambio non favorevole con l\'euro.

Dai rilevamenti è emerso anche che solo il 35% di stranieri andrebbe in gita al Parco durante un viaggio in Italia e appena il 32% organizzerebbe una visita nella Capitale appositamente per vedere la struttura.

\"Un progetto ludico, ma costruito con rigore storico, afferma il sindaco Alemanno. Il visitatore \"potrà ritrovarsi fra il pubblico del Colosseo, vincere una corsa di bighe al Circo Massimo, visitare i Fori imperiali o inoltrarsi nei quartieri popolari della Suburra o del Porto di Ostia\", e ancora \"potrà scendere nelle catacombe o fare un bagno alle Terme o rivivere i momenti celebri della storia di Roma, dalla sua fondazione alle battaglie fra Giulio Cesare e i Galli\".

Al posto dei personaggi Disney l\'accoglienza sarà affidata a gladiatori vestiti di tutto punto ed i turisti potranno alloggiare nei 5 alberghi a tema previsti.

Non tutte entusiastiche le valutazioni. Secondo Patrizia Prestipino, assessore provinciale al turismo, l\'idea è \"kitsch e inutile\".

Per Mario Staderini, radicale, \"Romaland è un disegno ingenuo: per la realtà virtuale c´è Hollywood e per il circo bastano le famiglie Togni e Orfei\".



Questo è un articolo pubblicato il 29-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 29 settembre 2008 - 1564 letture