Sit-in davanti al provveditorato agli studi di Roma, Lunedì 9 Marzo ore 15.00.

1' di lettura 09/03/2009 -

Il Governo ritarda la pubblicazione dei dati relativi al numero di noi insegnanti precari a cui il prossimo anno non verrà rinnovato il contratto. Le scarse informazioni non ci permettono di conoscere né la nostra reale situazione lavorativa per il prossimo anno scolastico né le ricadute nefaste che i tagli avranno sulla qualità della didattica.

movimento insegnanti precari-roma



Per conoscere gli effetti concreti dei tagli del Governo sui precari della scuola in Provincia di Roma.

Per ribadire la nostra opposizione ad ogni forma di precarietà nella scuola statale e chiedere subito la trasformazione delle cattedre a tempo determinato a tempo indeterminato.

Per riaffermare il nostro rifiuto categorico a qualsiasi taglio alla scuola pubblica.


\"La lotta in difesa della scuola pubblica e della qualità dell\'insegnamento, la capacità di emancipazione sociale che la contraddistingue sono direttamente collegate con la difesa dei diritti dei lavoratori che in essa operano, con l\'estensione del principio di collegialità tra le sue componenti contro ogni logica di autoritarismo. Contrastiamo radicalmente la logica che scaturisce dall\'articolo 64 della legge 133, dalla legge 169 e dal PDL Aprea e, soprattutto in virtù della nostra condizione di precari, rifiutiamo l\'impianto complessivo della riforma della scuola e dell\'Università\".

da \"piattaforma rete nazionale precari della scuola \"


movimento insegnanti precari-roma

movimentoinsegnantiprecari@gmail.com
http://retedocentiprecari.blogspot.com






Questo è un articolo pubblicato il 09-03-2009 alle 00:02 sul giornale del 09 marzo 2009 - 1822 letture

In questo articolo si parla di scuola, precari, Roma Antica





logoEV