Truffe ai danni di turisti

1' di lettura 07/07/2009 -

Dopo il caso clamoroso di alcuni giorni fa, è venuto alla luce un altro \"conto salato\" per altri due turisti giapponesi, sempre al ristorante \"Il Passetto\" del centro di Roma.



In questo caso i due turisti si sono visti recapitare un conto di 293 euro per due antipasti al prosciutto, due primi, spaghetti all\'astice e un piatto di spaghetti ai funghi semplici, un pesce in bianco diviso a metà con contorno di quattro funghi porcini, vino, un caffè. Il pagamento, con carta di credito, è salito a 352 euro per l\'addebito di ulteriori 59 euro di non meglio specificate tasse.

\"Questi singoli casi, che rappresentano una minima parte, rischiano di infangare la reputazione della stragrande maggioranza dei ristoratori romani, conosciuti in tutto il mondo per l\'ottima qualità del cibo e del servizio e per i prezzi equi\", afferma il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Anche l\'Adoc, Associazione per la Difesa e Orientamento Consumatori, si costituirà parte civile nei confronti dei responsabili della truffa ai turisti giapponesi. \"Forze dell\'ordine, vigili urbani, associazioni dei consumatori e Comune devono collaborare per combattere questo malcostume che arreca un danno enorme ai turisti e alla città stessa a livello d\'immagine\", dichiara Carlo Pileri, Presidente dell\'Adoc.






Questo è un articolo pubblicato il 07-07-2009 alle 23:21 sul giornale del 07 luglio 2009 - 1256 letture

In questo articolo si parla di attualità, roma, Cinzia Mazzarini, Ristorante, truffe





logoEV