Obama al Papa: \'\'E\' un grande onore\'’

2' di lettura 11/07/2009 -

Al termine dei lavori del G8 dell\'Aquila, Barack Obama, presidente degli Stati Uniti, e il Papa Benedetto XVI si sono incontrati per la prima volta in Vaticano.



Imponenti le misure di sicurezza messe in atto per accogliere la visita al Pontefice del presidente Barack Obama.

All\'interno della città del Vaticano la responsabilità dell\'incolumità del presidente è stata affidata alle Guardie Svizzere, che giornalmente si occupano della sicurezza del papa.

Il colloquio tra Barack Obama e Papa Benedetto XVI è durato circa quaranta minuti ed è stato serio e cordiale.

Il capo della Casa Bianca si è introdotto affermando:\"Santità, è un grande onore per me\", mentre il pontefice porgendolo i suoi saluti gli ha assicurato la sua preghiera e benedizione.

Il presidente è stato accompagnato oltre che da una delegazione di 15 persone, dalla moglie Michelle dalle due figlie e dalla suocera, che, prima dell\'incontro con il Santo Padre, hanno potuto visitare la basilica di San Pietro, le tombe dei Papi e la Cappella Sistina.

Al termine dell\'incontro Obama ha regalato al Pontefice una reliquia di San Giovanni Nepomuceno Neumann, la stola liturgica che dal 1988 al 2007 è stata sul suo corpo, nel santuario a lui dedicato a Philadelphia.

Il Pontefice ha donato al presidente degli Stati Uniti un mosaico raffigurante piazza San Pietro e la Basilica Vaticana, una copia autografa dell\'Enciclica \"Caritas in veritate\", medaglie del pontificato e rosari.

Il traffico nella zona è andato in tilt con ripercussioni anche in altre zone della città.






Questo è un articolo pubblicato il 11-07-2009 alle 20:34 sul giornale del 11 luglio 2009 - 1153 letture

In questo articolo si parla di attualità, benedetto xvi, roma, barack obama, Cinzia Mazzarini, Vaticano





logoEV