statistiche sito

Contro il bullismo nelle periferie, l\'impegno del Comune

2' di lettura 20/01/2010 -

Una forte campagna nelle scuole, un concorso per gli studenti, Gigi D\'Alessio testimonial (con le sua esperienze personali), un nuovo teatro tenda per spettacoli e dibattiti diretto da Maurizio Costanzo: contro il bullismo giovanile nelle periferie il Comune lancia un\'offensiva a largo raggio. E, dato che il fenomeno è figlio del degrado, investe cifre cospicue per risanare i quartieri e sostenerne la nascente economia. Programmi e progetti sono stati illustrati in Campidoglio dal sindaco Alemanno e dagli assessori Croppi (Cultura), Marsilio (Scuola) e Ghera (Lavori Pubblici e Periferie). Sono intervenuti anche Maurizio Costanzo (direttore artistico dell\'intero progetto) e Gigi D\'Alessio.



\"No bullismo, fatti sentire\": è la campagna promossa nelle scuole dall\'Assessorato alle Politiche Educative. Tre bandi pubblici, un concorso finale e un milione di euro per sostenere le iniziative. Il tutto, pensato per gli alunni e gli studenti dalla quarta elementare all\'ultimo anno delle superiori. I bandi (vedi la pagina del Dipartimento XI ), rivolti alle associazioni del terzo settore, sono per progetti in grado di prevenire e fermare il bullismo contrastando \"il disagio giovanile e l\'abbandono scolastico\" e \"favorendo la diffusione della cultura della legalità nelle periferie\".

 

Un bando riguarda i progetti per gli alunni dalla quarta elementare alla terza media: scadenza domande 4 febbraio 2010, previsti 4 vincitori ciascuno finanziabile con 50mila euro. Un altro è per progetti rivolti agli studenti delle superiori e, analogamente, prevede 4 finanziamenti da 50mila euro (scadenza domande 3 febbraio). Il terzo, intitolato \"Stare bene a scuola\", finanzia quattro progetti specifici contro la dispersione scolastica – fenomeno di proporzioni gravi nelle periferie romane – , ciascuno con 45mila euro (scadenza domande 5 febbraio).

 

 

 

\"Parole e musica – Una canzone per vincere il bullismo\": è il concorso indetto dall\'Assessorato alle Politiche Educative per gli studenti di ogni fascia d\'età (dalle elementari alle superiori). La sfida: scrivere una canzone su, e contro, il bullismo. I testi possono essere inviati entro il prossimo 21 febbraio e quello vincitore sarà poi musicato e cantato da Gigi D\'Alessio, presidente della giuria, nel corso di un concerto gratis allo Stadio Olimpico il 4 giugno 2010.

 

Il libro anti-bulli: s\'intitola \"Bulli e bulletti. Perdenti perfetti\" e sarà distribuito nelle scuole elementari e medie.

 

\"Voci della periferia\". Sempre l\'Assessorato alle Politiche Educative promuove una serie di attività per stimolare nei giovani l\'interesse per la cultura, l\'arte, la musica (i più efficaci antidoti al degrado e alla violenza), incentivando tra l\'altro lo sviluppo di nuovi linguaggi e nuovi media nelle periferie. Più visibilità, dunque, ai fermenti che emergono nel mondo giovanile, con spettacoli e manifestazioni sportive che contribuiscano al recupero degli spazi urbani.

 

Per informazioni su campagna e iniziative: 06-671070201, 388-933971, www.nobullismo.net.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-01-2010 alle 19:40 sul giornale del 21 gennaio 2010 - 1437 letture

In questo articolo si parla di attualità, roma, gigi d\'alessio, bullismo, Comune di Roma





logoEV
logoEV
logoEV