SEI IN > VIVERE ROMA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Contro il bullismo nelle periferie, l\'impegno del Comune

2' di lettura
1457

Una forte campagna nelle scuole, un concorso per gli studenti, Gigi D\'Alessio testimonial (con le sua esperienze personali), un nuovo teatro tenda per spettacoli e dibattiti diretto da Maurizio Costanzo: contro il bullismo giovanile nelle periferie il Comune lancia un\'offensiva a largo raggio. E, dato che il fenomeno è figlio del degrado, investe cifre cospicue per risanare i quartieri e sostenerne la nascente economia. Programmi e progetti sono stati illustrati in Campidoglio dal sindaco Alemanno e dagli assessori Croppi (Cultura), Marsilio (Scuola) e Ghera (Lavori Pubblici e Periferie). Sono intervenuti anche Maurizio Costanzo (direttore artistico dell\'intero progetto) e Gigi D\'Alessio.

\"No bullismo, fatti sentire\": è la campagna promossa nelle scuole dall\'Assessorato alle Politiche Educative. Tre bandi pubblici, un concorso finale e un milione di euro per sostenere le iniziative. Il tutto, pensato per gli alunni e gli studenti dalla quarta elementare all\'ultimo anno delle superiori. I bandi (vedi la pagina del Dipartimento XI ), rivolti alle associazioni del terzo settore, sono per progetti in grado di prevenire e fermare il bullismo contrastando \"il disagio giovanile e l\'abbandono scolastico\" e \"favorendo la diffusione della cultura della legalità nelle periferie\".

 

Un bando riguarda i progetti per gli alunni dalla quarta elementare alla terza media: scadenza domande 4 febbraio 2010, previsti 4 vincitori ciascuno finanziabile con 50mila euro. Un altro è per progetti rivolti agli studenti delle superiori e, analogamente, prevede 4 finanziamenti da 50mila euro (scadenza domande 3 febbraio). Il terzo, intitolato \"Stare bene a scuola\", finanzia quattro progetti specifici contro la dispersione scolastica – fenomeno di proporzioni gravi nelle periferie romane – , ciascuno con 45mila euro (scadenza domande 5 febbraio).

 

 

 

\"Parole e musica – Una canzone per vincere il bullismo\": è il concorso indetto dall\'Assessorato alle Politiche Educative per gli studenti di ogni fascia d\'età (dalle elementari alle superiori). La sfida: scrivere una canzone su, e contro, il bullismo. I testi possono essere inviati entro il prossimo 21 febbraio e quello vincitore sarà poi musicato e cantato da Gigi D\'Alessio, presidente della giuria, nel corso di un concerto gratis allo Stadio Olimpico il 4 giugno 2010.

 

Il libro anti-bulli: s\'intitola \"Bulli e bulletti. Perdenti perfetti\" e sarà distribuito nelle scuole elementari e medie.

 

\"Voci della periferia\". Sempre l\'Assessorato alle Politiche Educative promuove una serie di attività per stimolare nei giovani l\'interesse per la cultura, l\'arte, la musica (i più efficaci antidoti al degrado e alla violenza), incentivando tra l\'altro lo sviluppo di nuovi linguaggi e nuovi media nelle periferie. Più visibilità, dunque, ai fermenti che emergono nel mondo giovanile, con spettacoli e manifestazioni sportive che contribuiscano al recupero degli spazi urbani.

 

Per informazioni su campagna e iniziative: 06-671070201, 388-933971, www.nobullismo.net.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-01-2010 alle 19:40 sul giornale del 21 gennaio 2010 - 1457 letture