Lo sgombero in atto a Riano è una vergogna

1' di lettura 29/01/2010 -

“In queste ore sta avvenendo lo sgombero delle famiglie di Riano dalle loro abitazioni per il mancato tavolo tecnico che era stato promesso. E’ una vergogna che ciò possa accadere, dopo un lungo periodo di proteste da parte di queste cento famiglie che si trovano adesso in mezzo alla strada.”E’ quanto dichiara Peppe Mariani, Presidente della Commissione “Lavoro, Pari Opportunità, Politiche Giovanili e Politiche Sociali” della Regione Lazio .

 

da Ufficio Stampa Peppe Mariani

Presidente della Commissione

“Lavoro, Pari Opportunità, Politiche Giovanili e Politiche Sociali” della Regione Lazio



“Da più di un anno sono stati posti sotto sequestro preventivo ben 117 villini – continua Mariani – con la motivazione di essere stati costruiti su terreni non edificabili nella zona del Borgo Agricolo. Di recente, era stato confermato il procedimento di sgombero, al quale i cittadini avevano opposto una giusta resistenza, nella drammatica prospettiva di trovarsi senza la propria casa.”

 

“Dopo l’incontro della scorsa settimana, il vicepresidente Montino si era assunto l’impegno di convocare un tavolo tecnico per cercare di dirimere la questione – prosegue Mariani – nell’unico modo possibile, ovvero attraverso una variante al Piano Regolatore. Ma questa mattina sono stato informato dell’attuazione delle procedure di sgombero, che stanno avvenendo alla presenza dei residenti, in un clima di rabbia e sconforto.“

 

“Credo – conclude Mariani - che non sia questa la giusta maniera di risolvere questo tipo di problematiche, lasciando le famiglie senza casa. Auspico, invece, un intervento immediato da parte delle Istituzioni competenti, perchéil diritto di queste persone ad abitare nelle proprie case venga assolutamente tutelato”.






Questo è un articolo pubblicato il 29-01-2010 alle 22:31 sul giornale del 30 gennaio 2010 - 967 letture

In questo articolo si parla di attualità, roma, peppe mariani





logoEV