Clericus Cup: Sugli spalti è vivo il confronto fra suore e... supereroi

3' di lettura 05/03/2010 -

Il campionato di calcio vaticano comincia a dividere i “buoni” dai “cattivi”. Dalla terza giornata della fase di qualificazione importanti verdetti per le classifiche dei due gironi. Tornano protagonisti in supporters: le suore del Pio Latinoamericano e del S. Anselmo a confronto con la “porra” messicana ed i seminaristi americani vestiti da Superman, Batman, e Capitan America.



Già primo del suo girone, il Redemptoris Mater, campione in carica della Clericus Cup, scende in campo sabato per tentare la fuga e mettere una seria ipoteca sul discorso qualificazione. Al Pontificio Oratorio di San Pietro di Roma (Via Santa Maria Mediatrice, 24) sabato 6 marzo e domenica 7 si gioca la terza giornata del campionato di calcio vaticano organizzato dal Csi. Ai propositi di fuga solitaria dei gialloblu neocatecumenali, in vetta alla classifica del girone A con 6 punti, tenteranno di opporsi i francesi del

Pontificio Seminario Gallico: penultimi con un solo punto e dunque un avversario non certo insuperabile per i due volte campioni Clericus Cup.

Un¹impresa da Davide contro Golia insomma. Ma chissà che i francesi non possano però contare su di una mano dall’ alto, dopo che la Nazionale transalpina, per la qualificazione mondiale, ha potuto contare nell¹aiuto di quella di Henry? O magari approfittare del difficile momento emotivo dei Neocatecumenali: più di una preoccupazione infatti potrà pesare sulla testa e sulle gambe del cileno Leonel Torres, in ansia questa settimana per i suoi parenti in difficoltà, a seguito della recente scossa sismica che ha raso al

suolo Concepciòn. Anche le strategie tattiche di mister Paolo Santarelli, allenatore del Redemptoris Mater, potranno annebbiarsi, al pensiero di suo figlio, seminarista del collegio neocatecumenale ed oggi in missione proprio nei luoghi del terremoto in Cile.

 

Come i francesi, nemmeno i seminaristi calciatori dell¹Istituto Polacco avranno un¹impresa facile. Ultimi a zero punti sono chiamati a frenare l¹avanzata dei North American Martyrs, secondi a 5 punti, ma che possono ormai contare su tifosi dalla fedeltà d¹acciaio: un seminarista travestito da Superman colora ogni sabato le tribune del Nam assieme ad altri supporters dai superpoteri mascherati da Batman e Capitan America. La terza giornata del girone A si completa con la sfida Collegio Brasiliano-Sant¹Anselmo, che potrebbe essere già decisiva in “zona Champions”.

 

 

Nel girone B, in campo domenica pomeriggio, derby sudamericano tra i Guanelliani (quarti a 3 punti) e il Collegio Messicano (terzi a 4 punti), che si giocano un posto nel paradiso dei quarti di finale. Ai sudamericani, trascinati dal tifo caldo e piccante come la loro terra di origine, il favore del pronostico. Ha già il sapore della sfida “per non retrocedere”, la partita tra il Collegio Urbano (ancora a secco di punti nella IV edizione della Clericus Cup) e il Collegio Pio Latinoamericano (penultimo con 2 punti), che può ormai stabilmente contare sul tifo delle suore sudamericane, protagoniste di fantasiose coreografie sugli spalti della Petriana. Il terzo ed ultimo match di questa terza giornata è l’equilibrato confronto tra Pontificia Università Gregoriana (4 punti) e Sedes Sapientiae (3), due tra le più papabili squadre da qualificazione.

Tino Redaelli






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-03-2010 alle 20:03 sul giornale del 06 marzo 2010 - 1066 letture

In questo articolo si parla di sport, roma, clericus cup





logoEV