Sicuramente Cittadini

2' di lettura 13/04/2010 -

Ecco i primi dati raccolti dallo Sportello Sicurezza.

Casi di degrado e sosta selvaggia tra i problemi più urgenti segnalati dai cittadini.



Dopo sei mesi di attuazione del progetto Sistema Integrato Sicurezza , SICURAmente Cittadini voluto dal Comune di Roma - Municipio Roma II e finanziato, oltre che dal Municipio, anche dalla Regione Lazio e realizzato dall Associazione SVISES Onlus, arrivano i primi dati dallo sportello sicurezza relativi alle problematiche del territorio segnalate dai cittadini.

Gli sportelli aperti presso le sedi del Municipio in via Dire Daua e in piazza Grecia, hanno lo scopo di rappresentare un presidio a disposizione dei cittadini in difficoltà, per fare segnalazioni, per proporre progetti ed idee, per accedere più facilmente agli uffici comunali.
Buona la risposta dei cittadini del Municipio che senza distinzione di età hanno fatto le segnalazioni che più ritenevano opportune allo sportello

Da una prima analisi risulta che il problema più riscontrato dai cittadini è il degrado urbano.
Molte le segnalazioni relative a tronchi e alberi cadenti, spazzatura, muri imbrattati, carcasse di motorini abbandonate.
Immediatamente successivi sono i problemi relativi al parcheggio selvaggio, alla mobilità e al dissesto di strade e marciapiedi.
I problemi di disagio sociale sono legati soprattutto ad una forte percezione del pericolo in alcune zone per la poca o mancanza totale di illuminazione e la presenza di ubriachi, prostitute e zingari.

Parallelamente allo sportello sono stati svolti, e sono ancora in fase di svolgimento, gli incontri nei centri anziani, nelle parrocchie e in altri luoghi di aggregazione cittadina. Nel corso di questi incontri si è cercato di dare ai partecipanti le giuste conoscenze e strumenti per evitare le truffe e i raggiri più comuni. Molti hanno raccontato la loro personale esperienza, di come sono riusciti ad evitare di essere raggirati o di come invece sono stati truffati.

Diverse anche le scuole che hanno aderito al progetto. Nell ambito degli incontri con i ragazzi si è invece cercato di sviluppare un attività di formazione ed informazione avente per oggetto due tematiche fondamentali: l educazione alla sicurezza, in particolare alla sicurezza stradale e l educazione alla legalità e alla cittadinanza.
Al fine di rendere più partecipi i ragazzi delle scuole al progetto, gli incontri sono terminati con dei lavori sulla sicurezza consultabili sul sito www.progettosicurezzamunicipioroma2.eu



Ufficio Stampa
Arianna Fioravanti

Tel: 338.999.33.73
[email protected]





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-04-2010 alle 20:57 sul giornale del 14 aprile 2010 - 744 letture

In questo articolo si parla di attualità, sicurezza, roma, cittadini, Cinzia Mazzarini