25 Aprile a Roma: contestata la Polverini

1' di lettura 25/04/2010 -

Renata Polverini, neo eletta presidente della Regione Lazio, è stata contestata durante le celebrazioni del 25 Aprile a Porta san Paolo, a Roma.

Il lancio di frutta, uova e fumogeni ha colpito anche il presidente della Provincia, Zingaretti, presente con lei sul palco.



La manifestazione di Porta San Paolo era stata organizzata dall'Associazione Nazionale Partigiani, e prevedeva gli interventi del presidente dell'Anpi, Massimo Rendina, del Presidente della Regione Lazio, Renata Polverini e del Presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti.

La contestazione è iniziata quando Renata Polverini è salita sul palco per tenere il suo discorso. Alcune persone hanno impedito al governatore del Lazio di prendere la parola, facendola bersaglio di un lancio di monetine, uova, frutta e fumogeni.

Il presidente della Provincia, Nicola Zingaretti, ha cercato di placare gli animi, prendendo la parola, ma è stato colpito a sua volta.

Entrambi i politici sono scesi dal palco ed hanno lasciato la manifestazione.



"A Renata Polverini e a Nicola Zingaretti la solidarietà dei parlamentari europei del Pd convinti che nel dibattito politico non si debbano mai perdere di vista i valori della tolleranza e dell'unita' nazionale come ricordato dal presidente della Repubblica", ha affermato David Sassoli, capo della delegazione del Pd al parlamento europeo.

"Va preso come esempio l'atteggiamento di Nicola Zingaretti che con grande coraggio civile ha difeso Renata Polverini e ha reagito contro i violenti", ha detto Gianni Alemanno, sindaco di Roma, commentando i fatti accaduti a porta San Paolo.









Questo è un articolo pubblicato il 25-04-2010 alle 15:03 sul giornale del 26 aprile 2010 - 782 letture

In questo articolo si parla di politica, 25 aprile, roma, Cinzia Mazzarini, contestazioni





logoEV
logoEV
logoEV