Il papa benedirà la Madonnina di Monte Mario

1' di lettura 24/05/2010 - Giovedì 24 giugno il Papa Benedetto XVI salirà al Centro Don Orione di Monte Mario per benedire la grande statua di Maria “Salus populi romani”, restaurata e ricollocata sulla torre del centro “Don Orione” di Monte Mario dopo il crollo dal suo piedistallo avvenuto lo scorso 12 ottobre a causa di un forte temporale.



La benedizione della statua e la visita del Santo Padre a Monte Mario coinciderà con la “Festa del Papa”, organizzata e promossa ogni anno in tutto il mondo dalla “Famiglia Orionina”, proseguendo una tradizione iniziata proprio dal suo fondatore, San Luigi Orione.

La grande statua di Maria, in rame sbalzato, rivestita di sottili fogli d’oro, alta 9 metri, opera dello scultore Arrigo Minerbi, eretta su un piedistallo di 10 metri, era stata donata alla città dagli abitanti del quartiere come ex voto per la fine della seconda guerra mondiale.
Dal 4 aprile 1953 era diventata uno dei simboli della città.
Lo scultore Minerbi, di origini ebraiche, che durante la guerra è riuscito a salvarsi proprio grazie all’accoglienza presso un collegio gestito dagli Orionini, ha voluto ispirarsi alla Sacra Sindone per la realizzazione del volto della Madonna, ritenendo che la Madre dovesse somigliare in qualche modo al Figlio.

Gianni Alemanno, sindaco di Roma, apprezza il gesto di Benedetto XVI che risponde “al sentimento diffuso di tutti i romani che sono devoti ed affezionati a questo grande simbolo della Città legato ai tragici eventi della Seconda guerra mondiale e all'esperienza della liberazione. Come primo cittadino – continua - ringrazio il Pontefice per questo ennesimo gesto di affetto nei confronti del della nostra città”.






Questo è un articolo pubblicato il 24-05-2010 alle 21:12 sul giornale del 25 maggio 2010 - 863 letture

In questo articolo si parla di attualità, roma, Cinzia Mazzarini, monte mario