Altrove – About a Band. Una Storia Vera di Davide Ambrogi

3' di lettura 30/06/2010 -

 

In passato si cercava in India la Sapienza, poi in America la ricchezza, nel Nord Europa la civilità e il rispetto, a Londra la realizzazione dei sogni…

Ora che la sapienza ha fallito, la ricchezza l’abbiamo trovata e persa, il rispetto è diventato inutile e di sogni ne sono rimasti veramente pochi non resta altro che la fuga.

Dove andare?! Altrove.



Altrove come dimensione, semplicemente, come alterità da ciò che abbiamo e da ciò che siamo, un altrove senza forma e senza aspettative che non porta altro se non una replica infinita e paradossale di ciò che già abbiamo e già siamo.

“Altrove. About a Band” di Davide Ambrogiè una storia tutta italiana, il ritratto di una categoria –quella dell’artista, quella tanto criticata, quella “parassitaria” per intenderci- ma anche di una generazione che cresciuta a sogni e merendine prima, ad aspettative sostenibili e cibi eco-bio poi, si ritrova infine a confrontarsi con un’indistinta voglia di fuga, con solo una meta: Altrove.

Un monologo realista e tragicomicoche rende, in un viaggio tra l’Italia del Principe Ballerino e la Londra dell’austerità e delle droghe, lo spaccato di un’esperienza ormai condivisa da molti.

Accompagnato in scena dai brani più noti di brit pop eseguiti da Simone Alessi, Davide Ambrogi, Claudio La Greca e Marco Zordan, “Altrove. About a Band” con la regia di Velia Viti, racconta così in chiave comica la storia di uno dei tanti giovani impegnati a cercare una soluzione e un luogo dove realizzarsi, alle prese con un contesto difficile che sembra replicarsi all’infinito, tra l’Italia e l’estero, secondo un gioco tragico tra situazioni reali e paradossali.

Di nuovo vergine, mi metto a riflettere sul mio paese che

avevo abbandonato mesi prima: penso come è buffo in Italia.

…Perchè io, da questa terra, mezzo anno

fa me ne ero andato! Ero scappato via deluso e, pieno di

speranze e sogni, partivo per l’Europa in cerca del mio

futuro ideale, del mio appagamento professionale, di una

nuova vita!

Ora invece mi ritrovo qui, con i soliti problemi e le

solite depressioni ma senza più sogni. Quelli li ho usati

tutti. I sogni mi sono finiti.

Ma sorrido.

Mi piace l’ironia e qui è tutto così ironico: torno e trovo

il futuro Re d’Italia a ballare per far felice il suo nuovo

imperatore..

Eh..?! Il nano è diventato il padrone del circo..?! Il Re è

diventato il pagliaccio..?! E il pagliaccio? ..Che Fine ha

fatto il pagliaccio?

Eh, caro Leoncavallo, i pagliacci si sono rotti il cazzo e se

ne sono andati!

ALTROVE – ABOUT A BAND

Una Storia Vera

di Davide Ambrogi

Regia di Davide Ambrogi e Velia Viti

con Marco Zordan

Canzoni di Badly Drawn Boy, Beatles, Blur, Clash, Kasabian, Làs, Muse, Oasis, Proclaimers, Radiohead, Sex Pistols, Suede, Supergrass, Verve e molti altri

eseguite dal vivo da

Davide Ambrogi, Simone Alessi, Claudio La Greca e Marco Zordan

1 luglio 2010 Sala Pintor

Via dello Scalo di San Lorenzo 47

Ingresso: 10 euro

Per info e prenotazioni: 392.94.35.483






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-06-2010 alle 15:35 sul giornale del 01 luglio 2010 - 738 letture

In questo articolo si parla di teatro, roma, spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/G7





logoEV