Tariffa sui Rifiuti Urbani, il Consiglio Comunale approva il nuovo Regolamento

1' di lettura 02/07/2010 -

 

Il Consiglio comunale ha approvato, con 30 voti a favore e otto contrari, il nuovo Regolamento sulla Tariffa sui Rifiuti Urbani, la Tari, che in 24 articoli stabilisce i metodi di riscossione della tariffa. 



L'adeguamento della tariffa per le utenze domestiche è stato fissato nel 9,8% e nel 12,5% per le utenze commerciali.
Questo aumento viene compensato dalla cancellazione dell'Iva, del valore del 10%, stabilita dalla Consulta: la tariffa domestica rimane di fatto invariata, mentre quella per le utenze commerciali aumenta del 2,5%.

Agevolazioni sono previste per i non residenti, per locali destinati ad uso stagionale, per scuole ed istituti religiosi per la parte relativa alle attività didattiche, per case famiglia per persone disabili e minori convenzionate con il Comune, per famiglie numerose e per quelle in cui è presente una persona diversamente abile o con gravi sindromi.


E' stato inoltre stabilito che per i consorzi stradali obbligatori, per il solo servizio di pulizia delle strade e a partire dal 2011, la tariffa viene ridotta del 2,5% sulla quota fissa, mentre per la raccolta dei rifiuti rimane invariata.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-07-2010 alle 16:09 sul giornale del 03 luglio 2010 - 982 letture

In questo articolo si parla di attualità, roma, rifiuti urbani, Comune di Roma

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Mu





logoEV