Un grande elogio ai funzionari della dogana di Pomezia

1' di lettura 11/07/2010 -

 

La Dogana di Pomezia ha inflitto un durissimo colpo ad un’organizzazione criminale dedita al traffico internazionale di rifiuti tossici.



L’intensa attività investigativa dei funzionari doganali ha portato ad uno dei più consistenti sequestri mai effettuato negli ultimi anni.

Sette container per un totale di circa 159 tonnellate di cascami di plastica, destinati alla Cina, sono stati sequestrati ed una persona denunciata all’autorità giudiziaria.

Gli uomini della Dogana, coordinati dalla procura della repubblica di Velletri, hanno effettuato numerose perquisizioni e sequestrata documentazione definita “interessante” per ulteriori, clamorosi sviluppi dell’indagine.

Ancora una volta gli uomini appartenenti all’Agenzia delle Dogane si sono contraddistinti per la grande capacità investigativa e per la professionalità acquisita.

Ci auguriamo che la lotta alle ecomafie verrà ulteriormente potenziata, dotando in breve tempo la Dogana di Pomezia di una sofisticata apparecchiatura scanner e assegnando nuovo personale, vista la conclusione della mobilità regionale, affinchè tutto ciò possa consentire un ulteriore salto di qualità contro questo tipo di criminalità organizzata.


da UIL - Agenzia delle Dogane
Segreteria Regionale Lazio




Questo è un articolo pubblicato il 11-07-2010 alle 23:47 sul giornale del 12 luglio 2010 - 745 letture

In questo articolo si parla di attualità, sindacati, uil, dogane

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/6S





logoEV