Accordo su prezzo latte per premiare qualità prodotto

1' di lettura 30/07/2010 -

Raggiunto l'accordo sul prezzo del latte tra la Regione Lazio, le organizzazioni agricole di produzione e l'industria di trasformazione sul latte (Parmalat, Centrale del Latte di Roma e quella di Rieti, Fattoria Latte Sano, Assolatte, Confagricoltura, Coldiretti e Cia) e i rappresentanti del Comune e della Provincia di Roma.



L'accordo recepisce la proposta di mediazione sul prezzo a 38.50 centesimi al litro avanzata dall'assessore regionale del Lazio alle Politiche agricole Angela Birindelli, riconoscendo così un valore aggiunto alla qualità e alla tracciabilità del latte laziale. "Abbiamo trovato una soluzione positiva a quella che rischiava di diventare una vertenza davvero difficile- ha detto Polverini - il Lazio è la prima regione d'Italia ad aver trovato un accordo sul prezzo del latte e, speriamo, non l'unica". Polverini ha ringraziato l'assessore a regionale all'Agricoltura Angela Birindelli per il lavoro svolto e i produttori e gli allevatori. "La Regione Lazio - ha ricordato l'assessore Birindelli - si è impegnata per sostenere finanziariamente la filiera con risorse pari a 2,2 milioni di euro erogabili subito, da investire per il miglioramento della qualità del prodotto e per l'assistenza tecnica alle aziende". L'intesa prevede anche l'apertura permanente del Tavolo tecnico sulla filiera per studiare gli interventi idonei al miglioramento del prodotto per renderlo più competitivo sul mercato.






Questo è un articolo pubblicato il 30-07-2010 alle 15:47 sul giornale del 31 luglio 2010 - 773 letture

In questo articolo si parla di roma, latte, regione lazio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aMe





logoEV