‘La Domenica dei Piccoli’ al Parco Villa Gregoriana di Tivoli

3' di lettura 01/10/2010 -

 

Spensierate giornateall’insegna del divertimento, del gioco e della fantasia senza dimenticare la storia, l’ecologia e l’educazione ambientale, pensate appositamente per i più piccoli: questo è quanto promette “La Domenica dei Piccoli”, ciclo di intrattenimenti per bambini in programma ancora per tre domeniche ad ottobre (3, 17 e 24 ottobre)- a partire dalle ore 11 - nello splendidoParco Villa Gregoriana, proprietà del FAI – Fondo Ambiente Italiano a Tivoli (Roma).



Nel corso di queste giornate verranno organizzati numerose animazioni e laboratori, che avranno tutti come scenografia l’incredibile ambiente naturale del Parco, con le sue cascate, le sue grotte, la sua vegetazione rigogliosa.

A partire dalla mattina si alterneranno i colorati animali protagonisti dei Racconti del Bosco Incantato alle prese con un leccio diventato triste per aver perso la sua compagna; compito dei bimbi sarà fargli tornare il sorriso.

Seguirà poi il laboratorio NATURAlmente in Villa, durante il quale i ragazzi potranno imparare come nasce e cresce un bosco, cos'è e come si usa un erbario, come si riconoscono le specie vegetali e quali sono le proprietà delle piante più comuni.

Continuando il percorso, le storie della villa e i suoi personaggi prenderanno vita sui volti dei bimbi grazie ai trucchi colorati del Cofanetto Magico di Ponte Lupo. Infine, dopo una lunga passeggiata nel Parco, sarà possibile assistere allo spettacolo con burattini di cartapestadal titolo “Ehi! L’Aniene non dorme più nel suo letto!”.

Protagonisti di questa allegra rappresentazione saranno il fiume Aniene, Papa Gregorio XVI, colpevole di averne spostato il letto, e i difensori di quest’ultimo - Manlio Vopisco, una sibilla, una ninfa e un fauno - che racconteranno a modo loro la storia del parco e dei templi dell’acropoli.

Organizzazione a cura di Pierreci-Codess Coopcultura.

Storia del Parco Villa Gregoriana:

Situato in posizione panoramica ai piedi dell’acropoli romana di Tivoli, questo suggestivo Parco vanta un ingente patrimonio naturalistico, nonché importanti testimonianze storico-artistiche. Nel 2002 è stato concesso in comodato dallo Stato al FAI perché ne avviasse un progetto di recupero e di valorizzazione della vegetazione, delle strutture (sentieri, balaustre, mura di contenimento) e delle antiche vestigia, gravemente compromesse da una prolungata fase di trascuratezza.Fu papa Gregorio XVI (1831-1846) a conferire alla “villa” il suo assetto attuale, realizzando l’importante opera idraulica di deviazione del corso dell’Aniene, per far fronte all’annoso problema delle, spesso rovinose, piene del fiume che, in prossimità del bastione della cittadella, è costretto a una brusca svolta e a superare una decisa strozzatura accompagnata da un notevole salto di quota.

Orario:

domenica 3 ottobre: 11 - 18.30 (ultimo ingresso ore 17.30); domenica 17 e 24 ottobre: 11 – 16.

Ingresso:

Adulti:7,00 €; Ragazzi (4-12 anni): 4,50 €; Iscritti FAI: 2,00 €.

Per informazioni:

Parco Villa Gregoriana, Tivoli – tel. 06/39967701; Call center Pierreci-Codess – 0774/382733.

Per maggiori informazioni sul FAI: www.fondoambiente.it e www.pierreci.it.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-10-2010 alle 13:32 sul giornale del 02 ottobre 2010 - 876 letture

In questo articolo si parla di attualità, roma, fai, Fondo Ambiente Italiano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cNf





logoEV