30enne ubriacata e poi stuprata dai Carabinieri in Caserma

carabinieri 1' di lettura 04/03/2011 -

Una trentenne sarebbe stata prima ubriacata e poi stuprata nei locali della mensa presso la Caserma romana nella quale era stata portata. La donna, arrestata per un piccolo furto in un negozio della Capitale, ha subito dopo denunciato lo stupro.



La procura di Roma ha provveduto ad aprire un'inchiesta, dopo che la donna, italiana, ha denunciato il fatto, avvenuto nella stazione periferica del Quadraro. Dopo la denuncia la donna è stata accompagnata in ospedale per ulteriori accertamenti sanitari.

I militari pare abbiano giustificato la violenza sulla donna, ammettendo comunque un atto di violenza, dicendo che la donna era consenziente. Ora si provvederà a far luce sull'accaduto che il sindaco di Roma Gianni Alemanno ha definito "gravissimo".

Alemanno ha dichiarato che provvederà ad "isolare le mele marce", mentre l'arma accerterà ogni responsabilità sull'episodio in questione.






Questo è un articolo pubblicato il 04-03-2011 alle 15:49 sul giornale del 05 marzo 2011 - 1332 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, laura rotoloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/h7O





logoEV