La periferia si mette in mostra

2' di lettura 19/04/2011 -

“La periferia si mette in mostra” con i giovani scrittori e poeti, tra i 18 e i 35 anni, che hanno partecipato al relativo Concorso Letterario di Poesia e Narrativa indetto dall’Assessorato alla Famiglia, all’Educazione e ai Giovani di Roma Capitale.



L’obiettivo dell’iniziativa è quello di valorizzare e incoraggiare la capacità creativa dei giovani, sostenendone l’inserimento nel mondo delle arti e delle professioni, nell’ambito dei Piani Locali Giovani – Città Metropolitane, promossi e sostenuti dal Dipartimento della Gioventù – Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con l’ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani.

Alla cerimonia di premiazione svoltasi il 18 Aprile presso l’Aula Magna del Liceo Farnesina di Roma erano presenti l’Assessore alla Famiglia, all’Educazione e Giovani di Roma CapitaleGianluigi De Palo, il Direttore del Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici Giovanni Williams, l’Assessore alle Attività e Servizi Culturali, Sport, Politiche Scolastiche del Municipio Roma XX Marco Perina, e gli autori delle opere finaliste: per le opere di Narrativa, Sara Galeotti con “Quando sono nato anche il cielo era nero”, Filippo Bizzaglia con “Roma non è qui”, Maria Chiara Orsini con “Cerbiatto (un palo della luce)”; per la Poesia, Barbara Perisse con “Angolazione”,Gabriele Maria Mattei con “Centocelle”, Carla Vincenti con “Goccia a goccia”.

Presenti anche i membri della giuria che hanno valutato le opere: Simonetta Bartolini, scrittrice, giornalista e critico letterario, Presidente di giuria;Luca Stanchieri, scrittore, psicologo, coach, Presidente dell’AICP – Associazione Italiana Coach Professionisti; Michelangelo La Neve, sceneggiatore, scrittore e fumettista; Costanza Melani, scrittrice, giornalista e autrice di programmi televisivi, e oltre un centinaio di studenti delle V classi dell’Istituto ospite. L’evento è stato coordinato e presentato da Emanuela Mazza, scrittrice, coach e trainer.

Agli autori delle opere vincitrici sono stati assegnati premi in denaro: ai primi classificata per ciascuna categoria, € 1.500,00, ai secondi classificati € 500,00, e ai terzi classificati € 250,00.

«Questo concorso ha voluto stimolare nei giovani la conoscenza della vita del proprio quartiere attraverso il racconto in forma di prosa o di poesia della quotidianità, avendo così l’opportunità di esprimere se stessi e il proprio rapporto con il contesto di appartenenza», dichiara De Palo.

«Sono convinto che l’arte sia uno degli strumenti più efficaci per contrastare il disagio giovanile nelle periferie. Quindi, come Amministrazione, abbiamo il dovere di suscitare nuovi fermenti culturali nella Capitale. Con il piano di rilancio delle politiche giovanili “Roma Capitale dei Giovani” puntiamo ad un rinnovato protagonismo giovanile. Tramite facebook e youtube, stiamo raccogliendo le proposte dei giovani per rendere Roma una vera capitale dei giovani e stanno arrivando molte idee concrete. I giovani dimostrano che hanno voglia di mettersi in gioco, di metterci la faccia. Dobbiamo solo offrirgli gli strumenti giusti».






Questo è un articolo pubblicato il 19-04-2011 alle 18:16 sul giornale del 20 aprile 2011 - 1254 letture

In questo articolo si parla di cultura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/jPu





logoEV