L'acqua nella roccia: arte contemporanea a Villa Gregoriana

13' di lettura 27/05/2011 -

Il FAI – Fondo Ambiente Italiano, e gli “Artisti di Fortebraccio”, sono lieti di presentare: “L’ACQUA NELLA ROCCIA”, ARTE CONTEMPORANEA A VILLA GREGORIANA. Con il coinvolgimento creativo del pubblico sul tema dell’acqua, della roccia, della natura.

Al Parco di Villa Gregoriana – Tivoli (Roma) da venerdì 27 a domenica 29 maggio 2011 dalle 10 alle 18.30 circa.



La storia del Parco Villa Gregoriana a Tivoli è da sempre caratterizzata dalla presenza dell’acqua: è per via di una rovinosa piena, infatti, che Papa Gregorio XVI nel 1835 ha pensato alla risistemazione del vecchio letto del fiume Aniene dando in questo modo vita al parco ed è proprio l’acqua a rendere ancora oggi questo luogo così romantico e scenografico, con le sue cascate e i suoi ruscelli tra una vegetazione rigogliosa e affascinanti vestigia del passato.

Ed è in onore di questo elemento che il FAI – Fondo Ambiente Italianovenerdì 27, sabato 28 e domenica 29 maggio 2011dalle ore 10 alle 18.30 - ospiterà a Villa Gregoriana un interessante e originale evento artistico dal titolo “L’acqua nella roccia”, organizzato dal gruppo Artisti di Fortebraccio, in collaborazione con centoxcentoperiferia e Legambiente Lazio.

Per l’occasione nella Radura di Manlio Vopisco verranno esposte le opere e le installazioni degli artisti Massimo Bernardini, Maria Rosanna Cafolla, Silvio Costabile, Publia Cruciani, Roberto Dionisi, Gianni Palmigiani, Sandro Piermarini, Christina Thwaites, in perfetto dialogo visivo con lo spazio circostante in quanto tutte sul tema dell’acqua e della roccia e composte principalmente con materiali naturali. Nel corso dei tre giorni di manifestazione si alterneranno inoltre numerose attività pensate appositamente per far vivere ai visitatori di tutte le età una particolarissima esperienza emozionale e creativa: tra queste anche laboratori artistici, fotografici ed espressivi, eventi musicali e particolari osservazioni guidate del parco alla ricerca diispirazioni visive e letterarie.

Gli artisti presenti in loco, insieme a fotografi naturalisti e scrittori, accompagneranno quindi il pubblico nell’elaborazione di disegni, fotografie e scritti ispirati alla natura del luogo. Tutte queste opere saranno poi esposte accanto a quelle già posizionate sul terrazzamento di Manlio Vopisco e andranno ad integrarsi con esse, formando così un'unica grande installazione.

Questo il programma dettagliato dell’evento:

Venerdì 27 maggio:

Gli artisti installeranno le loro opere e gli studenti della scuola media “F. Parri” di Roma, nell’ambito del progetto “H²O circle” dell’associazione centoxcentoperiferia, coordinati dagli artisti del gruppo - Donatella Pinocci, Donatella Giordano, Arianna De Biasi e Clifford (Simone Martinelli) - realizzeranno la loro installazione artistica e, guidati da Stefania Lepore, svolgeranno laboratori esperienziali sulla corporeità, multicultura e sensorialità, mentre la “Marching Band” - il gruppo musicale degli studenti della scuola media “F. Ferrara” di Roma guidato da Donato Tamarazzo, musicista e docente - girerà per il parco suonando strumenti autocostruiti con l’uso di materiali naturali.

Sabato 28 maggio:

Durante la mattinata i visitatori potranno partecipare a speciali laboratori creativi di disegno e pittura, scrittura e fotografia a cura degli “Artisti di Fortebraccio”, dello scrittore Fabio De Propris e dei fotografi Lorenzo Sestieri e Carlos Pilotto. A seguire, presentazione delle opere degli artisti con un aperitivo e il pic-nic offerto da “Rossi-Catering”. Nel pomeriggio grande gioco creativo di art counseling con Francesca Boschetti e Sara Silvia Ferrucci.

Domenica 29 maggio:

Nel corso della mattina proseguiranno i laboratori creativi di disegno, pittura, scrittura e fotografia, con una speciale sezione dedicata ai più piccoli a cura di Pierreci-Codess Coopcultura.

A seguire pic-nic offerto da “Rossi-Catering” e, alle ore 16, festa finale con la premiazione dei partecipanti ai laboratori.

Nella caffetteria del Parco Villa Gregoriana, nelle settimane a cavallo dell’iniziativa, esposizione sul tema della mostra, di opere degli artisti il cui ricavato contribuirà al progetto del FAI per la cura dei lecci della villa colpiti dal parassita “cerambice delle querce”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-05-2011 alle 16:28 sul giornale del 27 maggio 2011 - 1032 letture

In questo articolo si parla di cultura, roma, fai, Fondo Ambiente Italiano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/lk9





logoEV