Giovani romene ridotte in schiavitù e fatte prostituire. 11 arresti

Arresto carabinieri 1' di lettura 15/05/2012 - Tre donne e otto uomini, tutti romeni, sono stati arrestati dai carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Tivoli, con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata allo sfruttamento e al favoreggiamento della prostituzione.

Diverse giovani donne romene venivano fatte venire a Roma con la promessa di un lavoro stabile, private dei documenti e ridotte in schiavitù. Venivano marchiate a fuoco con le iniziali dello sfruttatore e fatte prostituire.

Le vittime, private della libertà personale, vivevano in uno stato di forte soggezione psicologica, trattate come proprietà e messe in palio nei giochi d'azzardo.






Questo è un articolo pubblicato il 15-05-2012 alle 15:48 sul giornale del 16 maggio 2012 - 578 letture

In questo articolo si parla di cronaca, prostituzione, roma, marco vitaloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/y6o