Le case dei santi aprono al pubblico. Suggestivo itinerario religioso, artistico e culturale

3' di lettura 24/05/2012 - Le Case di otto Santi (S. Antonio M. Zaccaria; S. Camillo de Lellis; S. Carlo da Sezze; S. Felice da Cantalice; S. Giovanni Leonardi; S. Giuseppe Calasanzio; S. Ignazio di Loyola; S. Leonardo da Porto Maurizio) protagonisti delle vicende culturali e spirituali di Roma tra il 1500 e il 1700, aprono le loro porte al pubblico.

“L’iniziativa - spiega l’assessore alle Politiche Culturali e Centro Storico Dino Gasperini - mette in relazione due secoli di rapporti tra la storia della Chiesa e della Città che passano attraverso i Santi.

E’ il racconto di una storia popolare, quotidiana in cui le chiese tornano ad essere la mappa della città e un percorso tra i secoli. Il centro storico di Roma ritrova la sua vocazione di santuario a cielo aperto.

Si pone l’attenzione sull’aspetto umano del sacro: i Santi colti nella loro quotidianità. Sette Ordini Religiosi, sette Santi possono essere conosciuti in un percorso nella Roma cristiana visitando le loro Case, accanto ad opere d’arte meravigliose e poco note.

Al Centro culturale Ara Coeli va il merito di aver messo in sinergia i sette ordini religiosi e aver aperto le Case dei Santi. È un’iniziativa che ripeteremo anche in futuro facendo vivere un itinerario religioso, artistico e culturale di rara bellezza e suggestione”.

Dal 25 maggio al 23 giugno 2012, per tre giorni a settimana (venerdì, sabato e domenica), le Case di sette Santi (S. Antonio M. Zaccaria; S. Camillo de Lellis; S. Carlo da Sezze; S. Giovanni Leonardi; S. Giuseppe Calasanzio; S. Ignazio di Loyola e S. Leonardo da Porto Maurizio) protagonisti delle vicende culturali e spirituali di Roma tra il 1500 e il 1700, aprono contemporaneamente le loro porte.
Per un intero mese, il pubblico avrà dunque l’opportunità di conoscere, attraverso visite guidate gratuite, alcuni luoghi altamente simbolici per la Città Eterna.

L’accesso alle Case dove dimorarono i Santi, inglobate all’interno di capolavori dell’architettura ecclesiastica romana, permette di intraprendere un percorso artistico, storico e spirituale che parte dalle esperienze dei singoli Santi e arriva fino ai giorni nostri.

Antonio M. Zaccaria (Barnabiti)

Piazza Benedetto Cairoli 117 – tel. 06 68307070

Camillo de Lellis (Camilliani)

Piazza della Maddalena 53 – tel. 06 899281

Carlo da Sezze (Francescani)

Piazza S. Francesco d’Assisi 88

(ingresso dalla Chiesa di S. Francesco a Ripa) – tel. 06 5819020

Felice da Cantalice (Cappuccini)

Via Veneto 27

(ingresso dalla Chiesa dell’Immacolata Concezione) – tel. 06 4871185

Giovanni Leonardi (Leonardini)

Piazza Campitelli 9 – tel. 06 68803978

Giuseppe Calasanzio (Scolopi)

Piazza S. Pantaleo (ingresso dalla Chiesa di S. Pantaleo) – tel. 06 6840741

Ignazio di Loyola (Gesuiti)

Piazza del Gesù 45 – tel. 06 67015778

Leonardo da Porto Maurizio (Francescani)

Via S. Bonaventura 7 – tel. 06 6780331

Orari di apertura

dal 25 maggio al 23 giugno

ogni venerdì, sabato e domenica*

9.00-12.30 / 16.30-18.30

ingresso gratuito

* le visite di domenica sono da regolarsi secondo gli orari delle SS. Messe

CONFERENZE

Mercoledì 23 maggio - ore 21.00

(Via S. Bonaventura 7,

Chiesa di S. Bonaventura al Palatino)

Tra convento e città. Un predicatore del 1700

a Roma: San Leonardo da Porto Maurizio

(Fr. Massimo Fusarelli)

Sabato 26 maggio - ore 11.00

(Piazza S. Francesco d’Assisi 88, Sala S. Francesco,

ingresso dalla portineria del Convento)

San Carlo da Sezze nella “casa”

della riforma francescana

(Antonella Bruschi, Gianfrancesco Solferino)

Domenica 27 maggio - ore 16.30

(Piazza Benedetto Cairoli 117, Sala Erba)

Sant’Antonio M. Zaccaria e la riforma della città

(P. Filippo Lovison)

Giovedì 31 maggio - ore 18.00

(Piazza del Gesù 45, Chiesa del Gesù, Sagrestia)

Sant’Ignazio di Loyola a Roma

(P. Michele Lavra)

Sabato 2 giugno - ore 19.00

(Via Vittorio Veneto 27,

Coro della Chiesa dell’Immacolata Concezione)

San Felice da Cantalice e il suo peregrinare in Roma

(P. Carmine Antonio De Filippis)

Sabato 9 giugno - ore 11.00

(Piazza S. Pantaleo,

Chiesa di S. Pantaleo, Sala Calasanz)

Modernità di San Giuseppe Calasanzio

(P. Adolfo Garcia-Durán)

Sabato 16 giugno - ore 11.00

(Piazza della Maddalena 53, Sala Capitolare)

San Camillo nella sanità del cinque-seicento

(Fr. Luca Perletti)

Sabato 16 giugno - ore 19.00

(Piazza Campitelli 9, Sala Baldini)

Progetti di riforma ed esperienze spirituali

di San Giovanni Leonardi nella Roma dei papi








Questo è un articolo pubblicato il 24-05-2012 alle 16:38 sul giornale del 25 maggio 2012 - 758 letture

In questo articolo si parla di cultura, roma, Cinzia Mazzarini, santi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/zvK





logoEV