Caldo: Protezione Civile Roma Capitale rafforza piano contro nuova ondata di calore

2' di lettura 18/08/2012 - Implementare di 45 mila bottiglie le scorte d’acqua, allertare le associazioni di volontariato e aumentare il personale in servizio presso la Sala Operativa. Sono queste le disposizioni che il direttore del Dipartimento ambiente - Protezione civile di Roma Capitale, Tommaso Profeta, ha impartito alla struttura per far fronte all’ondata di calore annunciata per i prossimi giorni.

Dopo la tregua di ferragosto, la Capitale è tornata nella morsa dell’anticiclone sub-tropicale che nei prossimi giorni favorirà la persistenza di temperature al di sopra delle medie stagionali; secondo le previsioni, il massimo livello di rischio si verificherà nell’area tirrenica e quindi interesserà la Capitale, dove le temperature sono destinate a salire progressivamente fino a raggiungere i 38 gradi nella giornata di domenica 19 agosto. La nuova ondata di calore, che già oggi interessa Roma, porterà a percepire temperature ancor più alte per via dell’umidità e del perdurare del caldo che aumenta i fattori di rischio nei soggetti più esposti. Per limitare i disagi a turisti e residenti che sono rimasti in città gli operatori della Protezione civile capitolina e le associazioni di volontariato ogni giorno distribuiranno 15 mila bottigliette d’acqua fresca nei punti sensibili: la stazione metro Piramide in coincidenza con il treno metropolitano che porta a Ostia, la stazione metro Anagnina e presso i Musei Capitolini e Vaticani, dove oggi sono state già distribuite 8 mila bottigliette ai turisti in attesa di varcare l’ingresso.

“L’ultimo anticiclone d’agosto sarà quello più difficile da affrontare in un’estate che sta impegnando i nostri operatori e volontari sia sul fronte del rischio meteorologico che su quello degli incendi boschivi – ha dichiarato Tommaso Profeta -. Nel fine settimana, come sempre, sorveglieremo parchi e Ville e pattuglieremo le pinete di Castel Fusano e Acque Rosse per limitare il rischio di incendi e ridurre ulteriormente i tempi di intervento. Da lunedì, poi, avvieremo tutti i dispositivi di prevenzione contro i rischi tipici del periodo pre-autunnale. Dopo un’estate così arida e siccitosa i primi rovesci temporaleschi potrebbero non essere ben assorbiti dal terreno ed è quindi importante favorire la piena funzionalità della rete cittadina di smaltimento della acque chiare. Per questo – ha concluso Profeta - ho chiesto al Dipartimento ai lavori pubblici e all’Ama di procedere per tempo alla disostruzione dei tombini e allo spazzamento delle caditoie, con particolare attenzione a quelle oggetto di allagamenti ricorrenti ”.

Tutte le informazioni utili su come prevenire i rischi delle ondate di calore, i bollettini e le previsioni meteorologiche aggiornate, sono disponibili sul sito www.protezionecivileromacapitale.it

Per richiedere l’intervento della Protezione civile di Roma Capitale o per segnalare un incendio si può contattare la Sala Operativa di Porta Metronia al numero verde 800.854.854






Questo è un articolo pubblicato il 18-08-2012 alle 00:44 sul giornale del 18 agosto 2012 - 791 letture

In questo articolo si parla di attualità, protezione civile, roma, ondata di calore

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/CU4





logoEV