Ordinanza Antialcol: 'Riprendiamoci la notte' si impegna a ritirare il ricorso al Tar

1' di lettura 29/08/2012 - Si sono incontrati il 29 agosto il presidente dell'associazione ‘Riprendiamoci la Notte’, Fabio Mina, e il delegato alla sicurezza di Roma Capitale, Giorgio Ciardi. L’incontro fa seguito alle dichiarazioni del sindaco Alemanno sulla disponibilità a esaminare le proposte di cittadini ed esercenti per la gestione delle emergenze della movida, per poter superare la logica delle ordinanze garantendo comunque decoro e sicurezza.

Nel corso della riunione è emersa la volontà comune delle parti di approfondire, attraverso un tavolo tecnico da allargare agli altri soggetti interessati, le diverse problematiche per la tutela del decoro e della sicurezza. Le parti si sono impegnate a elaborare, quartiere per quartiere, progetti sperimentali che permettano all’Amministrazione di Roma Capitale di superare la logica delle ordinanze per affrontare le emergenze legate all'abuso di alcol. Questi progetti elaborati da esercenti, associazioni dei residenti e dall’amministrazione di Roma Capitale, nei quartieri dove saranno approvati, permetteranno di superare l’applicazione dell’ordinanza.

A fronte di questo impegno, l'associazione ‘Riprendiamoci La Notte’, prendendo atto del riconoscimento della correttezza del suo approccio al problema, si impegna a ritirare il ricorso presentato al TAR del Lazio contro l'ordinanza anti alcol.

Il delegato alla Sicurezza Ciardi ha ringraziato il presidente dell'Associazione Fabio Mina per la disponibilità al ritiro del ricorso al TAR, sottolineando l'importanza decisiva di un confronto costruttivo che possa individuare i percorsi più idonei per garantire sicurezza e decoro nelle notti romane.


da Ufficio Stampa

Comune di Roma

ufficiostampa@comune.roma.it

 





Questo è un articolo pubblicato il 29-08-2012 alle 23:29 sul giornale del 30 agosto 2012 - 745 letture

In questo articolo si parla di attualità, roma, movida, alcol

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Dhb





logoEV