Maltempo: rischio neve sulla Capitale. Attivata macchina operativa

3' di lettura 17/01/2013 - Le previsioni ufficiali confermano il peggioramento dello scenario meteorologico rispetto alla giornata di ieri. E' possibile infatti che questa notte, fra le ore 22 e le 4, si verifichino delle precipitazioni nevose nell'area urbana di Roma, più segnatamente sulle aree di nord / nordest, ad esclusione della costa.

La Protezione civile di Roma Capitale informa che, secondo il bollettino ufficiale diramato dalla Presidenza del Consiglio – Dipartimento nazionale Protezione civile - si prevedono sulla Capitale “dalla sera di oggi – giovedì 17 gennaio - e per la prossima notte, precipitazioni a carattere nevoso al di sopra dei 200-400 metri, con apporti al suolo, quindi, di possibile impatto per la viabilità anche nelle aree del territorio comunale di bassa collina e su alcune via consolari alle porte di Roma. Alle quote di pianura, non si esclude la possibilità della comparsa dei fiocchi, eventualmente anche misti a pioggia, con accumuli al suolo che appare ragionevole indicare in non rilevanti, specie se si parla di manto stradale in area urbana”.

In relazione alle condizioni meteorologiche attese, dunque, la Protezione civile di Roma ha applicato il dispositivo previsto nel Piano Neve e insediato permanentemente il Coc – centro operativo comunale per il coordinamento dell’evento, da questa mattina.

Tutte le strutture operative sono state già allertate: aziende municipali, società convenzionate e dipartimenti di Roma Capitale sono pronte ad attivare i propri piani di emergenza.

Sul sito www.protezionecivileromacapitale.it sono disponibili i consigli utili e quali comportamenti adottare in caso di neve sulla Capitale. Tra gli altri, si suggerisce di: tenersi costantemente informati sulle evoluzioni meteorologiche; in caso di condizioni meteo sfavorevoli limitare gli spostamenti ai casi di necessità ed evitare di utilizzare moto e motorini; controllare l’efficienza dei veicoli e possibilmente dotarsi di catene o gomme invernali; indossare abbigliamento adeguato come scarpe antiscivolo etc.

Secondo il piano neve della Protezione civile del Campidoglio, sará adottato il seguente dispositivo:

Le scuole – che saranno regolarmente aperte nella giornata di venerdì 18 gennaio – verranno monitorate dalle squadre operative di Roma Multiservizi che provvederà alle attività di messa in sicurezza delle alberature e degli accessi.

Ogni municipio ha già attivato Unità di Crisi locali per il coordinamento sul territorio e gli interventi sulla viabilità secondaria.

Ottanta associazioni di volontariato presidieranno gli ingressi ai pronto soccorso dei maggiori ospedali, provvedendo alle attività di sgombero delle rampe di accesso.

Gli ingressi alle metropolitane saranno messi in sicurezza dagli operatori delle stesse società di trasporto, mentre Atac – in caso di precipitazioni nevose con apporto al suolo - applicherà il proprio piano di emergenza che prevede l’attivazione di autobus su 29 linee notturne 71 linee diurne; Roma tpl attiverà 18 linee extraurbane.

Ama metterà a disposizione i propri mezzi per la rimozione della neve e squadre di operatori in base alle esigenze. Il Servizio Giardini, allertato in prima istanza per il controllo e la messa in sicurezza delle alberature, assolverà anche le funzioni operative di protezione civile.

Rafforzata la Sala Operativa di Porta Metronia che risponde al numero 800.854.854 e coordina le attività generali. Già distribuite 500 tonnellate di sale naturale ai municipi e a tutte le strutture operative, oggi saranno stoccate altre 1000 tonnellate di sale nei depositi della Protezione civile.

La Polizia Roma Capitale potenzierà le attività di sorveglianza nei punti storicamente giudicati più critici ed assicurerà le attività di fluidificazione del traffico.

La Protezione civile capitolina, in contatto costante con Roma Servizi per la mobilità, assicurerà attraverso i propri canali di comunicazione la diffusione delle informazione alla cittadinanza.

Il Campidoglio, in costante contatto con il Dipartimento nazionale della Protezione civile, con la Prefettura e con la Regione Lazio, continuerà a monitorare l’evoluzione delle condizioni meteorologiche in modo da modulare la risposta della macchina operativa in base agli eventi attesi.

Lo rende noto la Protezione civile di Roma Capitale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-01-2013 alle 17:17 sul giornale del 18 gennaio 2013 - 718 letture

In questo articolo si parla di attualità, protezione civile, roma, nevicate

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/IkJ





logoEV