statistiche sito

Cerimonia inizio Pontificato: il piano della mobilità. Domani Metro gratuite fino alle 14

5' di lettura 18/03/2013 - Roma, 18 marzo – Messo a punto il piano per la cerimonia solenne dell’ascesa al soglio di Pietro del nuovo Pontefice, domani martedì 19.

La Questura ha disposto limitazioni al traffico, visto il grande afflusso previsto e vista anche la presenza di delegazioni di capi di stato e di governo estere. Definita per la giornata una zona di rispetto intorno alla Città del Vaticano, interamente pedonalizzata, per ragioni di sicurezza e per assicurare afflusso e deflusso dei fedeli. Di conseguenza, sono state anche decise modifiche al trasporto pubblico in zona. Per agevolare gli spostamenti con i mezzi pubblici, limitando il più possibile gli spostamenti con i vecoli privati, domani le due linee della metropolitana saranno gratuite sino alle 14 per tutti i cittadini. Previsto, inoltre, il potenziamento della linea A della metropolitana e delle linee di tram e bus dirette nella zona del Vaticano, e l'istituzione di navette.

Queste le linee di superficie rafforzate: 3, 19, 23, 31, 33, 40, 64, 247, 271, 280, 791. Dalle 6 alle13 attive linee di bus navetta da Valle Giulia alla stazione metro A Ottaviano (percorso piazzale delle Belle Arti, piazza della Marina, via Flaminia, via Azuni, ponte Matteotti, piazza delle Cinque Giornate, viale delle Milizie e via Barletta).

Di seguito, nel dettaglio, i provvedimenti di sgombero e chiusura strade previsti.
Entro le 19 di lunedì 18 marzo, e fino a cessate esigenze del giorno successivo, vengono sgomberati tutti i veicoli in sosta all’interno dell’area di rispetto. Questo il perimetro della zona di totale interdizione al traffico veicolare (esclusi veicoli di polizia, soccorso e con targa SCV e CD): piazza Risorgimento, via del Mascherino, piazza della Città Leonina, via dei Corridori, Borgo Sant’Angelo, piazza Pia (lato Vaticano), largo Giovanni XXIII, Lungotevere Vaticano (tra largo Giovanni XXIII e Ponte Vittorio Emanuele II), Lungotevere in Sassia, piazza della Rovere, Galleria Pasa (Principe Amedeo di Savoia Aosta), largo di Porta Cavalleggeri, piazza del Sant’Uffizio. L’area viene transennata, lasciando corridoi d’emergenza centrale (con transito pedonale ai lati dello stesso), su via della Conciliazione da piazza Pio XII fino a via della Traspontina/piazza san Pio X. Transenne anche al centro della carreggiata di via Paolo VI, lungo l’intero tratto da piazza del sant’Uffizio a largo degli Alicorni con due corsie di emergenza.

Sempre entro le 19 di lunedì 18 marzo, e fino a cessate esigenze del giorno successivo, è previsto lo sgombero di tutti i veicoli in sosta, compresi i motocicli e le fermate taxi lungo: largo di Porta Cavalleggeri, via di Porta Cavalleggeri, via dei Cavalleggeri, via Alessandro III, via della Stazione di San Pietro (tratto via di Porta Cavalleggeri – piazza di Santa Maria alle Fornaci), via Aurelia (tra via di Porta Cavalleggeri e Rampa Aurelia), via Bonifacio VIII, via di Porta Fabbrica, via del Crocifisso, via Innocenzo III, via Alcide De Gasperi, viale dei Bastioni di Michelangelo (lato Mura Vaticane), via Gregorio VII tra piazza Pio XI e via di Porta Cavalleggeri.


Dalle 24 di lunedì 18 marzo, e fino a cessate esigenze del giorno successivo, è interdetta al traffico veicolare, ad esclusione degli autorizzati, via Gregorio VII tra piazza Pio XI e via di Porta Cavalleggeri.

Nell'area del Centro, per consentire il transito dei veicoli adibiti al trasporto delle delegazioni diplomatiche e dei Capi di Stato, si renderà necessario entro le 24 del 18 marzo sgomberare i veicoli in sosta e istituire i divieti di fermata su via del Plebiscito, piazza del Gesù, corso Vittorio Emanuele, largo di Torre Argentina, largo Ottavio Tassoni, via Acciaioli e il ponte Pasa. Su corso Vittorio Emanuele saranno posizionate transenne sui marciapiedi lungo l'intero percorso.

Chiusure straordinarie anche tra San Pancrazio, il Gianicolo e via delle Mura Aurelie per motivi di sicurezza legati alla presenza nella Capitale del Vice Presidente degli Stati Uniti Joe Biden. Entro le 13 di domenica 17 marzo e poi sino a cessate esigenze di martedì 19, sgombero dei veicoli e istituzione del divieto di sosta interesseranno largo di Porta San Pancrazio, piazzalre Aurelio, vis Garibaldi, passeggiata del Gianicolo, via delle Mura Gianicolensi, via di San Pancrazio, via Emilio Morosini, viale Trenta Aprile, via delle Fornaci e via Dandolo.

Inoltre entro l'1 di notte del 18 marzo, i medesimi provvedimenti dovranno essere attuati su piazza del Quirinale, via XXIV Maggio, via Mazzarino, largo Magnanapoli, piazza Colonna, via della Colonna Antonina, via Giulia, via di Monserrato. In particolare via Giulia sarà chiusa alla circolazione tra vicolo della Moretta e via della Barchetta.


A causa delle suddette chiusure sono ovviamente previste deviazioni e limitazioni di tutte le linee del trasporto pubblico che transitano nelle aree dove sono in vigore divieti di transito e di accesso.

Tutte le informazioni sul sito dell’Agenzia per la Mobilità.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-03-2013 alle 09:41 sul giornale del 19 marzo 2013 - 1059 letture

In questo articolo si parla di attualità, roma, campidoglio, roma capitale, papa Francesco

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/KJa





logoEV
logoEV
logoEV