Campagna web contro il presidente della comunità ebraica Pacifici, la solidarietà delle istituzioni

riccardo pacifici 2' di lettura 25/09/2013 - Solidarietà dal mondo politico e istituzionale nei confronti di Riccardo Pacifici, presidente della comunità ebraica romana, oggetto di una pesante campagna d'odio sul web lanciata da Militia Roma, formazione neonazista e antisemita.

Pacifici in questi giorni è stato sommerso da insulti e giudizi offensivi, diffusi con post e cartoline virtuali. La sua "colpa", secondo i militanti neonazisti, è di aver segnalato alla procura l'email che il militante di Forza Nuova Mirko Viola, ritenuto il moderatore del forum italiano antisemita Stormfront, e condannato per questo a 2 anni e 8 mesi, gli aveva inviato mentre era agli arresti domiciliari. La segnalazione è costata a Viola la revoca dei domiciliari e il ritorno in carcere.

Sul fatto indaga ora la Procura di Roma. Gli accertamenti, coordinati dal sostituto procuratore Luca Tescaroli, finiranno nel fascicolo bis su Stormfront che vede indagate una decina di persone.

Diverse personalità delle istituzioni hanno voluto esprimere solidarietà a Riccardo Pacifici. "Ho voluto esprimere la mia vicinanza e la mia solidarietà al presidente della Comunità ebraica romana, Riccardo Pacifici", ha scritto in una nota la presidente della Camera, Laura Boldrini.

"Il tema del cyber-crime e delle campagne d'odio contro le minoranze era stato anche al centro del nostro colloquio durante la mia visita dello scorso aprile in Sinagoga a Roma. Quanto sta succedendo in queste ore a Riccardo Pacifici - osserva la Boldrini - dimostra come fenomeni del genere siano ormai molto diffusi e come non si possa abbassare la guardia. Ma dimostra anche che è necessario fare i dovuti distinguo e non confondere la libertà di pensiero e di espressione con gli insulti a sfondo razzista, sessista o religioso".

Solidarietà anche dal sindaco di Roma, Ignazio Marino: "Voglio esprimere la mia solidarietà e quella dell'intera città nei confronti di Riccardo Pacifici. Le minacce vergognose espresse nei suoi confronti sono un'offesa a tutta la nostra comunità, le condanniamo con forza". "Pacifici è stato oggetto di odiose intimidazioni a sfondo antisemita che in alcun modo possono essere tollerate in uno stato democratico", ha commentato il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.






Questo è un articolo pubblicato il 25-09-2013 alle 19:28 sul giornale del 26 settembre 2013 - 1740 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunità ebraica, antisemitismo, marco vitaloni, stormfront, riccardo pacifici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Sgh





logoEV