Ventunenne omosessuale si suicida lanciandosi dal 7° piano

Carabinieri 1' di lettura 05/01/2014 - Un 21enne omosessuale si è suicidato a Roma lanciandosi dal settimo piano di uno stabile in via Casilina, nel quartiere di Torpignattara.

Il giovane si è lanciato nel vuoto ed è morto sul colpo. I carabinieri indagano. Tra le ipotesi anche il disagio legato alla sua omosessualità o una recente delusione d’amore.

Al momento della tragedia in casa c’erano i genitori, il fratello gemello e la fidanzata. I quattro sono stati interrogati dai carabinieri. È il quarto caso di suicidio nella capitale tra i giovani omosessuali.






Questo è un articolo pubblicato il 05-01-2014 alle 23:10 sul giornale del 07 gennaio 2014 - 1375 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, suicidio, redazione, omosessuale, forze dell'ordine, Sara Santini





logoEV