Si lancia dal secondo piano per sfuggire alle violenze, vittima una 19enne

Ambulanza 1' di lettura 17/06/2014 - Si è lanciata dal secondo piano di uno stabile a Roma, per sfuggire alle violenze dei suoi aguzzini, dopo essere stata picchiata e abusata da sei persone, quattro uomini e due donne.

La giovane, una prostituta di 19 anni rumena è stata avvicinata per una prestazione da un cliente, poi è stata portata nell’area dell’azienda ospedaliera San Camillo-Forlanini, in un padiglione in disuso. È stato qui che sono iniziate le violenze. Dopo il tentativo di fuga è stata ricoverata in terapia intensiva. La tragica vicenda è avvenuta nella notte tra il 24 e il 25 maggio.

Tre suoi connazionali e una donna sono stati fermati, mentre i complici, sono stati identificati e al momento sono ricercati. La giovane dopo essere stata ricoverata è ancora in riabilitazione; ha rischiato di rimanere paralizzata per la rottura di una vertebra. È stata la 19enne a fornire le informazioni utili per rintracciare i responsabili.






Questo è un articolo pubblicato il 17-06-2014 alle 18:13 sul giornale del 18 giugno 2014 - 781 letture

In questo articolo si parla di cronaca, roma, redazione, ambulanza, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/5ZA





logoEV
logoEV