Roma: 8 automobili della procura danneggiate, aperta un'inchiesta

1' di lettura 13/03/2015 - Otto automobili, sette della procura e una del tribunale di Roma, sono state danneggiate nel parcheggio interno del Palazzo di Giustizia.

Sui cofani delle auto, per la maggior parte blindate, sono state incise le lettere 'SDD' di cui al momento non si conosce il significato. Tra le auto prese di mira anche quelle utilizzate per la scorta di Francesco Minisci, Ilaria Calò, Erminio Amelio e Luca Tescaroli, pm che si occupa dell'inchiesta su Mafia Capitale, che è stata la prima ad essere danneggiata, probabilmente mercoledì notte.

Il procuratore aggiunto Pierfilippo Laviani ha aperto un’inchiesta per danneggiamento. Difficile sarà ricostruire chi abbia danneggiato le auto, anche perché il parcheggio non è sorvegliato da telecamere.






Questo è un articolo pubblicato il 13-03-2015 alle 18:36 sul giornale del 14 marzo 2015 - 578 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/agI6





logoEV
logoEV