Cessione del Quinto: ecco i nuovi tassi

2' di lettura 16/10/2015 - A Roma come in qualsiasi altra città italiana quella della cessione del quinto dello stipendio è una delle forme più comuni di accesso al credito.

Si trovano prestiti con cessione del quinto dello stipendio online su portali online come questo, piuttosto che presso le banche tradizionali; quella della cessione del quinto peraltro è una delle forme di accesso al credito meglio conosciute soprattutto da parte di quei pensionati che hanno bisogno di finanziarsi, magari per piccole opere interne di ristrutturazione in casa o, come più spesso accade, per dare una mano ai propri figli.

Ebbene proprio per quei pensionati che nel corso di questi anni sono ricorsi a finanziamenti con cessione del quinto c’è un’interessante novità che arriva dall’INPS.

Con una comunicazione, la numero 6083, pubblicata lo scorso 2 ottobre, il nostro Istituto di Previdenza Sociale ha comunicato che a partire dal 1 ottobre 2015 vengono aggiornati i tassi della soglia TAEG, ovvero quelli che vengono utilizzati per determinare il tasso di interesse finale dei suddetti finanziamenti con cessione del quinto.

La comunicazione dell’INPS fa seguito alla delibera del Ministero dell’Economia e delle Finanze in materia, ed in particolare al decreto del 24 settembre 2015.

In base alla comunicazione inviata dall’INPS vengono dunque ristabilite le soglie entro le quali deve muoversi il TAEG che banche ed istituti di credito applicano quando erogano prestiti a pensionati con cessione del quinto dello stipendio.

Tali soglie variano in base a due fattori che sono l’età del pensionato in questione e l’ammontare del credito richiesto. Vediamo come.

La soglia TAEG più bassa è quella che viene applicata ai pensionati con un massimo di 59 anni; in questo caso la soglia viene stabilita a 8.93 punti per prestiti fino a 5 mila euro, ed a 8.75 punti per prestiti di importo superiore a 5 mila euro.

Quella però sin qui vista è solo la prima di tre diverse possibili soglie. Ve ne esiste anche un’altra infatti che è quella che si applica ai prestiti erogati a pensionati con età compresa tra i 60 ed i 69 anni; in questo caso la soglia TAEG è di 10.53 punti per prestiti inferiori a 5 mila euro e di 10.35 punti per prestiti che invece sono superiori a tale cifra.

Infine vediamo l’ultima soglia TAEG definita dalla recente circolare INPS in materia di prestiti con cessione del quinto.

Si applica a quei finanziamenti i cui beneficiari sono pensionati con età compresa tra i 70 ed i 79 anni; la soglia in particolare è stabilita a 13.13 punti per i prestiti sotto i 5 mila euro, ed a 12.95 punti per i prestiti che invece superano i suddetti 5 mila euro di importo.






Questo è un articolo pubblicato il 16-10-2015 alle 19:01 sul giornale del 16 ottobre 2015 - 726 letture

In questo articolo si parla di economia, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/apjg





logoEV
logoEV