Roma: rintracciato l'uomo con il finto fucile, 'Era un regalo per mio figlio'

1' di lettura 26/01/2016 - La caccia all’uomo che si aggirava alla stazione della metro di Roma con un fucile si è conclusa nel modo più inaspettato. L’uomo un 44enne pizzaiolo di Anagni, aveva comprato l’arma giocattolo come regalo per il figlio.

Era scattato l’allarme terrorismo lunedì sera all’interno della metro B1 di Jonio, dove l’uomo era stato notato da alcuni passeggeri aggirarsi armato di un fucile e qualcuno aveva allertato la polizia. Ma il 44enne ignaro di quanto stava accadendo è salito sul un treno diretto verso casa. Qui è stato notato e fermato da un carabiniere fuori servizio che però considerate le motivazioni e dopo aver controllato anche lo scontrino dell’arma giocattolo lo aveva lasciato andare.

Il fermo dell’uomo è avvenuto solo martedì mattina. Portato in caserma ha spiegato che si trattava di un’arma giocattolo destinata al figlio, come regalo per Carnevale. Si ipotizza che per l’uomo non dovrebbe scattare nemmeno la denuncia di procurato allarme. La vicenda però lascia spazio a più di un dubbio sull’efficacia del sistema di sicurezza.






Questo è un articolo pubblicato il 26-01-2016 alle 14:09 sul giornale del 27 gennaio 2016 - 972 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/asVZ





logoEV
logoEV