Con bombolette e vernice sorpreso a imbrattare muri

1' di lettura 04/12/2020 - Era diventato il terrore di via di Torre Argentina, un vicolo al centro di Roma, con le sue bombolette e la vernice riempiva di scritte, graffiti e segni le mura della via di Roma.

Ma l'attività frenetica del ragazzo, un polacco 26enne da tempo residente a Roma, non è passata inosservata ai carabinieri di piazza Farnese, impegnati in uno dei quotidiani servizi del territorio, che hanno bloccato il writer.

Portato in caserma il giovane polacco, con precedenti, è stato denunciato a piede libero con l’accusa di deturpamento ed imbrattamento di cose altrui. Nei suoi confronti è scattata anche la sanzione prevista per aver circolato, senza giustificato motivo, in violazione della normativa che limita la mobilità per contrastare i contagi.

Vivere Roma è anche su smartphone.
Puoi ricevere sul tuo dispositivo le notizie in tempo reale tramite Telegram.

Per iscriverti tramite Telegram cerca il canale @vivereroma o clicca su https://t.me/vivereroma

Per restare aggiornato via social segui la nostra pagina Facebook






Questo è un articolo pubblicato il 04-12-2020 alle 10:32 sul giornale del 05 dicembre 2020 - 299 letture

In questo articolo si parla di cronaca, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bEBl