Uno sguardo su Roma: Campo de' Fiori

1' di lettura 22/12/2020 - “Uno sguardo su Roma”, rubrica dedicata alle fotografie più significative della nostra capitale. Potete mandare le vostre foto via mail all’indirizzo redazione@vivereroma.org.

L’appuntamento di oggi è dedicato a Campo de’ Fiori, una piazza costruita nel 1456 nel luogo in cui prima sorgeva un campo di fiori, da cui infatti prende il nome. La nuova piazza divenne un luogo prospero, frequentato dalle persone più importanti della città. Ma era lì che si svolgevano le esecuzioni capitali, come ci ricorda la statua di Giordano Bruno, arso vivo con l’accusa di eresia, al centro della piazza.

La foto, in particolare, raffigura il famoso mercato di Campo de’ Fiori, nato nel 1869. Inizialmente venivano vendute solo frutta e verdura: le contadine (“vignarole”) arrivavano tutti i giorni dalla campagna con i loro prodotti che “capavano” direttamente in piazza. Ma, con il tempo, il mercato si espanse con banchi di fiori, pesce, carne, spezie.

Oggi il mercato è grande e ricco di colori che affascinano e attraggono i turisti, e conserva ancora i “banchi storici”, simbolo della Roma di una volta.

Foto di instagram.com/bicromatic0








Questo è un articolo pubblicato il 22-12-2020 alle 11:53 sul giornale del 23 dicembre 2020 - 219 letture

In questo articolo si parla di cultura, articolo, Giulia Nausicaa Perversi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bGJX

Leggi gli altri articoli della rubrica Uno sguardo su Roma





logoEV
logoEV