Gli appuntamenti di ROMA CULTURE dal 20 al 25 gennaio

4' di lettura 20/01/2021 - Continua la programmazione digital degli appuntamenti culturali promossi da ROMA CULTURE. Su culture.roma.it e sui canali social di @cultureroma si trovano gli eventi online delle istituzioni culturali cittadine e di Romarama, che raccoglie le attività proposte dalle associazioni vincitrici dei bandi triennali di Contemporaneamente Roma, Estate romana, Eureka!.

Questa settimana entra nel vivo inQuiete, festival di scrittrici a cura dell’Associazione Mia con l’edizione EXTRA trasmessa online sul sito e su YouTube e sui canali social del festival, che recupera gli appuntamenti sospesi ad ottobre per la pandemia. In programma venerdì 22 alle ore 18 l’incontro Dialogo sulla paura con le scrittrici Alessandra Sarchi e Simona Vinci che si confrontano sul tema dell’incertezza e la paura, sull’importanza delle fiabe e delle narrazioni. A seguire, alle 18.30, Maternità creativa ai tempi di Covid con la scrittrice e giornalista Annalena Benini in dialogo con la scrittrice Gaia Manzini. Sabato 23 alle 16 appuntamento con Missioni letterarie, laboratorio per bambini e bambine con Fiona Sansone in collaborazione con Tuba libreria delle donne. Alle 17 la Tavola rotonda Donne nell’editoria, quanto spazio c’è? con Lidia Ravera, Isabella Ferretti, Beatrice Masini, Sandra Ozzola, Tiziana Triana e Sabina Minardi. Alle 19 appuntamento con Piccolo manuale di sopravvivenza domestica monologo comico di Michela Giraud e a seguire, alle 19.30 Serena Dandini racconta la fotografa Lee Miller in Ritratto di Signora.

Domenica 24 dalle 15 alle 19 l’edizione del festival realizzata a ottobre si potrà rivivere e rivedere interamente in streaming nella maratona inQuiete. Alle 19 inizia l’incontro Il ruolo della letteratura con le scrittrici Francesca Melandri e Helena Janeczek (Premio Strega 2018) in un dialogo a due voci sul ruolo degli scrittori e delle scrittrici. A seguire, alle 19.30, Black lives matter con la scrittrice Igiaba Scego in dialogo con Francesca Moretti di Afroitalian Soul e le letture di Ester Elisha, attrice. Infine alle 20 Strategie di resistenza con la filosofa statunitense Judith Butler in dialogo con la ricercatrice Marta Capesciotti sulle alleanze necessarie per un mondo senza disuguaglianze. Prosegue il progetto LA ZATTERA alla deriva tra storie e immagini della città invisibile (Roma 1870-2020) a cura dell’associazione culturale Stalker, un percorso condiviso di ricerca artistica e di esplorazione dei luoghi e della storia sociale e culturale della Roma informale e subalterna, quella degli “invisibili” di ieri e di oggi. Sabato 23 alle ore 11 diretta streaming sulla pagina Facebook @Stalker/Noworking dell’incontro Il borghetto Prenestino e la questione della casa e delle baracche a Roma con Luciano Villani.

Su appuntamento ([email protected]) è inoltre possibile accedere al NoWorking, il centro studi e ricerche dell’associazione con sede in via dei Lucani 37 nel quartiere San Lorenzo, per consultare l’archivio e la biblioteca e approfondire tematiche inerenti il progetto. Nel 2021 prendono il via le celebrazioni per la ricorrenza dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri e l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia aderisce dedicandovi, già da questa settimana, un intero concerto diretto dal Maestro Gianandrea Noseda, attualmente in carica alla National Symphony Orchestra di Washington. Venerdì 22 alle ore 20.30, dalla Sala Santa Cecilia del Parco della Musica, in diretta su Rai Radio Tre e in diretta streaming su RAIPlay.it, Noseda dirigerà Orchestra e Coro di Santa Cecilia in un programma che prevede l’esecuzione - in prima italiana - di estratti da Inferno di Thomas Adès, e della Sinfonia Dante, ispirata a Liszt dalla lettura della Divina Commedia. Dedicato alla musica operistica di Vincenzo Bellini è invece l’appuntamento proposto dal Teatro dell’Opera di Roma sabato 23 alle 19 sul proprio canale YouTube (https://www.youtube.com/user/operaroma).

In streaming gratuito verrà proposto I Puritani, l’ultimo capolavoro del maestro catanese che sarà diretto dal maestro Roberto Abbado e interpretato da Jessica Pratt, nel ruolo di Elvira Valton, e dal tenore americano Lawrence Brownlee, nei panni di Lord Arturo Talbo. A completare il cast Franco Vassallo, Nicola Ulivieri, Roberto Lorenzi e i due giovani talenti dal progetto “Fabbrica” Young Artist Program del Teatro dell’Opera di Roma, Rodrigo Ortiz e Irene Savignano. Il maestro Roberto Gabbiani dirigerà il Coro del Teatro dell’Opera di Roma. Per chi volesse contribuire con un ‘biglietto virtuale’ può fare una donazione alla Fondazione. È attiva infatti la campagna di fundraising “I love Roma Opera aperta”: tutti gli amanti dell’opera e del balletto possono sostenere il Teatro dell’Opera effettuando una donazione direttamente sul sito ufficiale https://www.operaroma.it/news/i-love-roma-opera-aperta/. Dalle note della classica e dell’opera a quelle del folk italiano: in streaming gratuito sui propri canali social prosegue domenica 24 alle ore 22 il programma dell’Auditorium Parco della Musica – Fondazione Musica per Roma con il cantautore Eugenio Bennato e il suo progetto W chi non conta niente, un viaggio in musica in cui le vite e le storie narrate si fondono in un racconto corale che inneggia all’arte che si ribella, all’arte controcorrente. Sul palcoscenico, a fianco dell’autore, il coro de “Le Voci del Sud”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-01-2021 alle 23:54 sul giornale del 22 gennaio 2021 - 208 letture

In questo articolo si parla di cultura, roma, Comune di Roma, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bKpm





logoEV