Piani di zona, Consiglio di Stato dà ragione a Roma Capitale: rigettato ricorso Cooperativa Rinascita del Tranviere

1' di lettura 15/02/2021 - Il Consiglio di Stato conferma il buon operato dell’Amministrazione Capitolina a tutela dei diritti dei cittadini sul tema dei piani di zona. Il Consiglio di Stato ha infatti respinto il ricorso della Cooperativa edilizia Rinascita del Tranviere riguardo il calcolo del prezzo massimo di cessione nel piano di zona Borghesiana-Pantano ribadendo la correttezza dell’operato del pubblico sottolineando il principio secondo il quale i beneficiari del contributo pubblico previsto dall’originaria convenzione non sono i soggetti privati ma i cittadini fruitori del bene

“Una sentenza importante perché ribadisce, ancora una volta, quanto l’amministrazione stia rimettendo ordine in un settore particolarmente delicato con il solo obiettivo di tutelare gli interessi dei cittadini su immobili che sono nati per favorire lo sviluppo di politiche abitative di interesse sociale per rispondere ai bisogni di un ceto medio non in grado di accedere al mercato libero della casa, né in possesso dei requisiti per il diritto all’Edilizia Residenziale Pubblica.

Un sistema che nel tempo è sfuggito al controllo perdendo la propria finalità pubblica e permettendo il verificarsi di situazioni illecite ai danni di cittadini e delle stesse istituzioni pubbliche”, dichiara l’assessore all’Urbanistica Luca Montuori.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-02-2021 alle 23:40 sul giornale del 17 febbraio 2021 - 208 letture

In questo articolo si parla di cronaca, roma, Comune di Roma, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bOdt





logoEV