Giornata degli operatori sanitari del 20 febbraio: anche la FNOMCeO ricorda i medici caduti nella lotta al Covid

1' di lettura 17/02/2021 - Sono esattamente 310 i medici che, dal 2020 ad ora, hanno perso la vita per il Covid: di loro, 29 erano odontoiatri. 130 sono scomparsi travolti dalla seconda ondata, a partire dal 1° ottobre. Gli ultimi nomi sul Memoriale della Federazione degli Ordini dei Medici (FNOMCeO) sono quelli di Giulio De Carli, odontoiatra di Pordenone; Michele Tagliaferri, medico di medicina generale da poco in pensione, di Sondrio; Giampaolo Marsi, anche lui in pensione, che aveva lavorato sia come medico di famiglia che ospedaliero, di Trieste; Ferdinando De Crescenzo, odontoiatra di Verona; Maria Giuseppa Giammalva, medico di medicina generale, di Palermo.

A tutti loro sarà dedicata la cerimonia che si svolgerà presso la sede della FNOMCeO, Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri (cerimonia che si aggiunge a quella contemporaneamente prevista dall'ENPAM, l'Ente di Previdenza dei Medici, di cui abbiamo già riferito ieri), a Roma sabato, 20 febbraio, alle 10, in occasione della prima Giornata Nazionale del Personale Sanitario, Sociosanitario, Socioassistenziale e del Volontariato. In contemporanea, un’analoga cerimonia, organizzata dalla FNOMCeO insieme al CPME, il Comitato Permanente dei Medici Europei e all’Ordine dei Medici di Lodi, si terrà presso l’Ospedale Civico di Codogno, in Lombardia, dove il 20 febbraio dello scorso anno fu identificato il “paziente 1”. Le due cerimonie si concluderanno con l’inaugurazione di targhe commemorative alla presenza delle Istituzioni.

L’evento di Roma, che prevede un collegamento con Codogno e uno con il Presidente del CPME (Il Comitato di Coordinamento delle Associazioni Nazionali Mediche Europee) , Frank Ulrich Montgomery, sarà trasmesso in streaming sul Portale della FNOMCeO.






Questo è un articolo pubblicato il 17-02-2021 alle 09:24 sul giornale del 18 febbraio 2021 - 133 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, Fabrizio Federici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bOqd





logoEV