Romanina: 21enne romano arrestato, lanciava sassi verso il commissariato

1' di lettura 23/02/2021 - Il giovane, identificato per C.R., romano di 21 anni pregiudicato, ha dichiarato di aver lanciato alcuni sassi in strada solo per attirare l'attenzione degli agenti.

Si era presentato intorno all’una di notte di martedì 23 febbraio, davanti il commissariato Romanina e, dopo aver lanciato un paio di sassi a terra, si è seduto nei pressi del portone d'ingresso. Agli agenti aveva spiegato di averlo fatto per attirare la loro attenzione. Non pago si é ripresentato intorno alle 03:00 del mattino lanciando sassi verso il portone del commissariato, danneggiandolo.

Bloccato immediatamente dagli agenti, non ha opposto resistenza dichiarando di "voler andare in carcere". Effettuati gli adempimenti del caso, il giovane è stato arrestato per danneggiamento aggravato. Già in passato lo stesso si è reso responsabile di fatti analoghi, sempre di notte e nei confronti di beni pubblici e privati esposti alla pubblica fede. L’ultimo episodio risale a sabato 20 febbraio.






Questo è un articolo pubblicato il 23-02-2021 alle 15:13 sul giornale del 24 febbraio 2021 - 124 letture

In questo articolo si parla di cronaca, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bPuI





logoEV