Calcio: Lega Pro, il sogno è avere il beato Carlo Acutis come patrono

1' di lettura 24/02/2021 - “Il nostro più profondo desiderio è legato al Beato Carlo Acutis, ad una vita luminosa donata agli altri, al suo valore, alla passione per il calcio. In un momento difficile come quello attuale, sarebbe un dono per i giovani avere a riferimento una figura come quella di Carlo” ha dichiarato Francesco Ghirelli, Presidente di Lega Pro.

I 59 club di Serie C si mobilitano "per realizzare il sogno di Lega Pro: avere il beato Carlo Acutis come protettore dei giovani del pallone". Prosegue così il percorso iniziato con la richiesta avanzata alla Conferenza Episcopale Italiana e al Cardinal Bassetti e che ora vede manifestazioni di attenzione e di sensibilità da parte delle squadre e del mondo di Lega Pro. "Il Beato Acutis era espertissimo di internet che, come il pallone, parla un linguaggio universale”.

Ha dichiarato il Dottor Ghirelli, presidente della Lega Pro. Intanto la Lega ed i club, si legge in una news sul sito ufficiale della Lega Pro, hanno incontrato virtualmente Antonia Salzano, la madre di Carlo. “La testimonianza sul figlio è stata un regalo per tutti. Cuore, coraggio e valori sono le basi da cui nascono i progetti di solidarietà ai quali i nostri club danno vita ogni giorno” ha concluso Ghirelli.






Questo è un articolo pubblicato il 24-02-2021 alle 15:49 sul giornale del 25 febbraio 2021 - 117 letture

In questo articolo si parla di sport, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bPHm